Twitter accusato di aver venduto il tuo numero di telefono agli inserzionisti

Twitter è accusato di aver venduto le informazioni di contatto degli utenti agli inserzionisti a loro insaputa e pagherà una multa di $ 150 milioni come parte di un accordo con la Federal Trade Commission (FTC).

Secondo NPR, l’accordo è stato annunciato mercoledì ed è stato raggiunto in risposta alle accuse secondo cui Twitter ha raccolto i numeri di telefono e gli indirizzi e-mail dei suoi utenti (apparentemente solo per motivi di sicurezza), ma poi ha venduto l’accesso a tali informazioni agli inserzionisti senza informare i suoi utenti.

Souvik Banerjee/Unsplash

La FTC e il Dipartimento di Giustizia hanno affermato che, così facendo, Twitter viola un accordo del 2011 in cui aveva già promesso di non utilizzare tali informazioni per annunci mirati. Apparentemente questo era andato avanti per sei anni, fino a settembre 2019, a quel punto Twitter ha detto che ha smesso di farlo.

Se sei un utente di Twitter e hai reimpostato il tuo account o sbloccato, è probabile che tu abbia fornito proprio le informazioni che Twitter apparentemente ha venduto agli inserzionisti. NPR rileva inoltre che “secondo i pubblici ministeri federali” oltre 140 milioni di utenti hanno offerto le proprie informazioni di contatto a causa delle “dichiarazioni ingannevoli di Twitter”.

In un post sul blog pubblicato mercoledì, Damien Kieran, Chief Privacy Officer di Twitter, ha rilasciato una dichiarazione in merito all’accordo. Nella dichiarazione, Kieran conferma che Twitter ha “pagato una penale di $ 150 milioni di dollari” come parte dell’accordo raggiunto con la FTC. Kieran ha anche descritto la violazione di cui Twitter è stato accusato come “un incidente sulla privacy divulgato nel 2019 quando alcuni indirizzi e-mail e numeri di telefono forniti per motivi di sicurezza dell’account potrebbero essere stati utilizzati inavvertitamente per la pubblicità”.

Oltre a pagare la sanzione, Kieran afferma che Twitter si è “allineato con l’agenzia sugli aggiornamenti operativi e sui miglioramenti del programma per garantire che i dati personali delle persone rimangano al sicuro e la loro privacy protetta”.

Se Twitter non era veritiero qui, cos’altro non è vero? Questa è una notizia molto preoccupante.

— Elon Musk (@elonmusk) 26 maggio 2022

La notizia dell’insediamento e delle relative accuse non poteva arrivare in un momento peggiore per l’app bird. Twitter è nel mezzo di quella che ora sembra essere un’offerta pubblica di acquisto in stallo da parte di Elon Musk e deve difendersi dalle speculazioni sulla reale percentuale di spam e account bot sulla sua piattaforma.

Musk è stata una delle voci più forti riguardo al problema dello spam e dei bot, mettendo spesso in dubbio l’accuratezza della stima percentuale di Twitter. E in risposta a questa notizia sull’accordo FTC, Musk ha apparentemente twittato la sua preoccupazione per l’onestà di Twitter, in una risposta al post di un altro utente di Twitter sull’indagine e sull’accordo dell’FTC.

Al momento non è chiaro come o se queste ultime notizie influenzeranno la decisione di Musk di acquistare Twitter.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.