Tutto quello che sappiamo su Final Fantasy 16

Final Fantasy 16 finalmente è in viaggio. Due anni dopo il teaser trailer iniziale, lo sviluppatore Square Enix ha rilasciato un nuovissimo trailer che offre ai fan uno sguardo utile a ciò che il prossimo capitolo della lunga serie di giochi di ruolo ha da offrire.

Final Fantasy 15, pubblicato nel 2016, ha avuto uno sviluppo famigerato lungo e arduo, essendo originariamente parte del Final Fantasy 13 serie fino a quando non è stato ritardato e riorganizzato per la migliore metà di un decennio. Da allora, abbiamo visto numerosi spinoff, remake e giochi originali dello sviluppatore Square Enix, ma nessun nuovo titolo della serie principale Final Fantasy.

Anche se molti titoli importanti hanno subito ritardi negli ultimi due anni, speriamo che sia così FFXVI rimane in pista e verrà lanciato l’anno prossimo. Ci sono ancora molti misteri sulla nuova avventura, ma ecco tutto ciò che sappiamo finora.

Ulteriori letture

Data di rilascio

Con il rilascio di un nuovo trailer allo State of Play 2022 di Sony (più su quello sotto), Square Enix ha concesso una finestra di rilascio dell’estate 2023 per Final Fantasy 16.

Ci aspettiamo una data di uscita più precisa man mano che ci avviciniamo alla fine del 2022.

Piattaforme

Titano in Final Fantasy 16.

Ha senso data la lunga storia tra le due società e il fatto che il gioco è stato rivelato durante una presentazione di PlayStation 5 che Final Fantasy 16 sarà una console a tempo esclusiva per PS5. A differenza di molti altri primi titoli per PS5, sembra che non ci sarà una versione PS4 di questo gioco.

Per quanto riguarda PC e Xbox Series X, siamo ancora all’oscuro di quanto durerà questo accordo di esclusività. Le probabilità sono che Sony avrà l’esclusiva console per un anno, come quello che stiamo vedendo Final Fantasy 7 Remake, a quel punto potremmo vedere il titolo colpire la macchina di Microsoft. È probabile che il PC ottenga il gioco prima, forse anche nello stesso momento, poiché Sony ha fatto una spinta per supportare maggiormente il PC con i suoi giochi esclusivi di prima e terza parte.

trailer

Il trailer di rivelazione, chiamato Risveglio, è ricco di dettagli nei suoi quattro minuti di esecuzione. Abbiamo scorci della storia, filmati e quelli che sembrano anche essere frammenti di gameplay reale. Tra il singolo trailer e il sito web ufficiale del gioco, è disponibile una grande quantità di informazioni sulla storia.

Lo sappiamo Final Fantasy 16 torneranno alle radici fantasy più tradizionali della serie in contrasto con i giochi più recenti che avevano elementi più moderni o addirittura futuristici nei mondi. Il gioco si svolgerà a Valisthea, che è suddivisa in sei regni: Granducato di Rosaria, Sacro Impero di Sanbreque, Regno di Waloed, Repubblica di Dhamek, Regno di ferro e Dominio cristallino. A ogni regno viene concessa la magia grazie al suo Mothercrystal, oltre a una singola persona con il potere di evocare Eikon chiamati Dominants.

Questi Cristalli Madre alimentano il mondo; tuttavia, qualcosa chiamato The Blight ha iniziato a diffondersi in Valisthea. Sebbene questi elementi costituiranno tutti la trama centrale del gioco, questi sono tutti i dettagli che abbiamo finora sulla storia. Lo slogan del gioco, “L’eredità dei cristalli ha plasmato la nostra storia abbastanza a lungo”, forse allude all’obiettivo di un cattivo di distruggere i Mothercrystals del mondo.

In termini di personaggi, abbiamo dato una buona occhiata al nostro nuovo protagonista, Clive Rosfield. È il figlio dell’Arciduca del Granducato di Rosaria ed era colui che avrebbe dovuto diventare il Dominante di quel regno. Invece, è il protettore giurato di suo fratello minore Joshua, che è stato l’unico a diventare il Dominante ma è ancora in grado di usare parte del potere dell’Eikon. L’Eikon di Joshua è l’elementale del fuoco Phoenix, che gli permette di usare la magia basata sul fuoco. Jill Warrick è un altro personaggio che vediamo brevemente ed è una sorta di sorella adottiva di Clive e Joshua, ma non si sa ancora molto del suo ruolo nella storia.

Forse prendendo spunto dalla sequenza finale di Final Fantasy 15, sembra esserci anche un cambiamento di periodo nella trama del gioco poiché nel trailer vediamo sia una versione più giovane che una molto più vecchia di Clive. Forse il gioco andrà avanti e indietro tra due periodi di tempo o semplicemente salterà il tempo ad un certo punto.

Il secondo trailer si tuffa ulteriormente in ciò che sapevamo o sospettavamo, a partire dalla citazione: “In un mondo governato da tirannia e tumulti, ci sono coloro che combatterebbero per riprendere il controllo del proprio destino”. Una voce poi fa domande su cosa siano i Dominanti, che apparentemente vengono erosi dal potere delle loro evocazioni che vivono dentro di loro.

Gioco

Un paesaggio al tramonto in Final Fantasy 16.

In termini di gameplay, Final Fantasy 16 sembra continuare a spingere nel genere dei giochi di ruolo d’azione con cui è iniziato Final Fantasy 15 e Final Fantasy 7 Remake. Vediamo Clive lanciare vari incantesimi al volo e poi spostarsi direttamente nel combattimento con la spada con qualche tipo di abilità di teletrasporto. Certo, tutto il filmato mostrato non aveva HUD o interfaccia utente, quindi è possibile che ci sia una sorta di meccanica a turni o basata sul tempo in corso, ma i titoli di coda elencano Ryota Suzuki come direttore della battaglia. È meglio conosciuto per essere un designer di combattimento Devil May Cry 5 e Il dogma del dragoil che conferisce credibilità alla teoria secondo cui questo sarà un gioco più incentrato sull’azione.

Il nuovo trailer si concentra maggiormente sul gameplay, che sembra ancora più incentrato sull’azione di quanto sospettassimo. Lo stesso Yoshida descrive il gioco come caratterizzato da “battaglie ad alto numero di ottani”, il che sembra certamente essere il caso. A parte un HUD con un numero di livello, una barra HP e quelle che sembrano barre MP, l’azione sembra quasi più un semplice gioco d’azione con i personaggi. Clive può lanciare, combinare ed eseguire abilità e abilità al volo, portando a finali appariscenti e cinematografici.

Il lato destro dello schermo elenca costantemente stati e mosse, come Deadly Chain e Deadly Takedown, per elencare cosa stai facendo.

Durante quelli che sembrano incontri con i boss, lo schermo diventa quasi un display in stile gioco di combattimento in cui la barra della salute del nemico è tenuta in una posizione statica sullo schermo, come quella di Clive, piuttosto che fluttuare sul loro personaggio. Ciò è particolarmente degno di nota durante le massicce battaglie di Eikon, come quando vediamo Phoenix che combatte contro Eikon of Fire e Ifrit che affronta Titano. Questi in particolare sembrano altamente cinematografici, quindi non siamo sicuri di come giocheranno effettivamente.

Abbiamo anche visto solo Clive in battaglia fino ad ora, ma sarebbe una scelta strana se non ci fosse un sistema di party di qualche tipo. Se ciò significa che possiamo controllare più personaggi oltre al solo Clive è ancora da sapere.

Multigiocatore

Un gigantesco mostro infuocato attacca nel trailer di debutto di Final Fantasy 16.

Normalmente, questa sarebbe una domanda facile a cui rispondere con un deciso “no”, ma Final Fantasy come serie non è proprio lo stesso JRPG dedicato per giocatore singolo di una volta. Final Fantasy 15 è stato lanciato come esperienza puramente per giocatore singolo, ma in seguito ha ottenuto il DLC Comrades che ha introdotto il gioco cooperativo online per un massimo di quattro giocatori. Se ci dovesse essere una modalità multiplayer in 16ci aspetteremmo che funzioni in modo simile e non sia affatto integrato nella campagna della storia principale.

Inoltre, con l’esperienza su cui ha lavorato Yoshida FF 14potrebbe esserci una nuova attenzione nel fornire una forte offerta multiplayer.

Preordinare

Due eserciti si scontrano su un campo di battaglia di pianura in Final Fantasy 16.

Fino a quando non viene fissata una data di rilascio definitiva, non ci sono informazioni su come andrà a finire la situazione del preordine Final Fantasy 16. Possiamo prevederlo con sicurezza volere essere preordini e probabilmente ci sarà più di una versione, ma non molto oltre. Potremmo aspettarci una versione standard, un’altra con forse uno steelbook, una colonna sonora, un artbook o una combinazione, oltre a una che includa un ipotetico abbonamento stagionale se le nostre previsioni sul futuro DLC sono accurate.

Non appena avremo ulteriori informazioni su quando e come verranno gestiti i preordini, saremo sicuri di farvi sapere.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.