Stranger Things 4, recensione del volume 1: cambiare la formula

Sta cominciando a sentire come se i residenti di Hawkins, nell’Indiana, non riuscissero a prendersi una pausa.

Nel corso di tre stagioni di Cose più strane, i personaggi della città immaginaria di Hawkins hanno affrontato rapimenti di bambini, omicidi e persino un’invasione sovietica segreta, il tutto mentre combattevano minacce soprannaturali provenienti da una terrificante dimensione alternativa nota come Sottosopra. A questo punto, sembra un sollievo Cose sconosciute 4 – come viene chiamata la quarta stagione della serie Netflix – porta finalmente le avventure fuori dall’Indiana (lontano, in effetti) per offrire il capitolo più oscuro e di più ampia portata della saga finora.

Ritorno per la quarta stagione di Cose più strane sono i creatori della serie The Duffer Brothers, che scrivono e dirigono cinque dei nove episodi della stagione, insieme alla maggior parte del cast principale della serie, che è cresciuto ad ogni stagione. Tutti i personaggi attesi ritornano, sia confermati che accennati nei quasi tre anni trascorsi dal debutto della terza stagione, e l’avventura li porta entrambi attraverso gli Stati Uniti e nelle lande innevate della Russia mentre tentano entrambi di riunirsi e fermarsi un nuovo nemico ultraterreno.

Cose più strane è diventato uno dei più grandi successi di Netflix – dal punto di vista critico, commerciale e per le dimensioni del suo budget in rapida espansione – sin dal suo debutto nel luglio 2016, e mentre la seconda e la terza stagione sono state sicuramente ben accolte, hanno ricevuto alcune critiche per aver percorso un terreno familiare in modo narrativo. Le relazioni tra i personaggi sono cambiate e sono stati introdotti nuovi personaggi (e in alcuni casi uccisi), ma per la maggior parte, ogni stagione della serie ha seguito una formula simile, mettendo il gruppo contro variazioni di livello dello stesso nemico.

Che si conclude con la stagione 4 di Cose più strane, che guadagna dalla tradizione in vari modi, per lo più positivi. Questa volta, la stagione arriverà in due parti, ad esempio, con Digital Trends che riceverà una prima occhiata ai primi cinque episodi della stagione.

Oltre a cambiare il modo in cui viene pubblicata la stagione, Cose sconosciute 4 ripristina anche il tono della serie con una minaccia molto più oscura e mortale che si sente distinta dal Mind Flayer e dal suo esercito di demogorgoni e demodog che hanno tormentato Hawkins nelle stagioni precedenti. Sembrerebbe difficile alzare la posta dopo una stagione che coinvolge una creatura mostruosa fatta di carne e ossa umane liquefatte, ma in qualche modo la nuova stagione lo fa, offrendo una minaccia ancora più inquietante che sembra più strettamente allineata con l’orrore paranormale in questo arco narrativo di il tipo di radici fantascientifiche dei principali antagonisti delle stagioni precedenti.

Winona Ryder e Brett Gelman si trovano di fronte a un aereo precipitato nella neve in una scena di Stranger Things 4.

La nuova stagione fa esplodere anche i confini geografici della serie, con gran parte dell’azione nella prima metà della stagione che si svolge negli Stati Uniti sud-occidentali cotti dal sole e nelle lande selvagge siberiane, oltre ai necessari eventi inquietanti tra i personaggi rimanenti in Hawkins. Questi due elementi da soli danno Cose sconosciute 4 un’atmosfera sorprendentemente unica all’interno della serie generale, e rende i momenti in cui la storia torna su Hawkins e si diletta in precedenti eventi legati a Upside Down più come un gradito ritorno al familiare che come una ricostruzione a buon mercato di vecchio materiale.

Tuttavia, con quasi sei anni trascorsi dal debutto della serie, Cose più strane si ritrova nella stanza con un elefante frustrante e in qualche modo inevitabile.

Qualsiasi serie con un cast giovane è destinata a incorrere nei guai quando si verificano ritardi, poiché gli attori continuano a invecchiare anche quando le telecamere non girano. Stagioni precedenti di Cose più strane ha fatto un lavoro relativamente buono nel mantenere la produzione della serie a un ritmo abbastanza veloce da mantenere i loro giovani attori in qualche modo credibili come studenti delle scuole medie e superiori. Certo, alcuni dei membri più anziani del cast hanno spinto un po’ la capacità di credulità (niente di nuovo per il pubblico che è cresciuto guardando Beverly Hills 90210ovviamente), ma il divario tra l’età percepita degli attori e l’età effettiva raramente era così evidente da distrarre.

Gaten Matarazzo, Finn Wolfhard e Sadie Sink stanno in mezzo alla folla durante una manifestazione del liceo in una scena di Stranger Things 4.

Sfortunatamente, ciò termina anche con la nuova stagione, che ha visto il suo periodo di produzione ritardato più volte a causa della pandemia e del tipo di conflitti di programmazione dietro le quinte che derivano dall’avere un cast corale molto richiesto.

A questo punto, la maggior parte dei membri più giovani del cast principale della serie sono difficili da vendere come studenti delle scuole superiori, non importa quanto trucco, acconciatura e costumi appropriati all’epoca (e persino sottili effetti visivi) vengano messi al lavoro su di loro . Riconciliare la loro età percepita con dove dovrebbero essere nella storia, sia per quanto riguarda la sequenza temporale della serie che la loro età emotiva e fisica, richiede un po’ di tempo per abituarsi, ed è facile dimenticare che la maggior parte dei membri del cast sono dovrebbero essere liceali mentre lo spettacolo va avanti. Questa disconnessione visiva non è così potente da impedirti di immergerti nella storia nel tempo, ma può farti uscire dalle scene di tanto in tanto, in particolare quando la narrazione li riporta nelle ambientazioni del liceo.

Se sei in grado di ingannare la tua mente facendogli credere che il cast sia anni (o in alcuni casi, un decennio) più giovane di loro, però, la quarta stagione di Cose più strane offre un livello di intrattenimento e narrazione di creazione di mondi che compensa la lunga attesa che i fan hanno dovuto sopportare.

Il personaggio di Sadie Sink levita su un gruppo di personaggi in una scena di Stranger Things 4.

Nonostante l’ampio cast dello show, ciascuno dei personaggi ottiene una quantità di tempo sorprendentemente soddisfacente sotto i riflettori, con alcuni personaggi che si sono sentiti trascurati o sottoutilizzati nelle stagioni precedenti che hanno persino avuto più tempo per brillare nella nuova stagione. Gli eventi che hanno subito nelle stagioni precedenti della serie avrebbero sconvolto anche le personalità più forti e Cose sconosciute 4 fa un buon lavoro nell’esplorare come sono cresciuti emotivamente e psicologicamente, insieme alle prove visive di un altro anno (in Cose più strane tempo) che passa. A suo merito, Cose sconosciute 4 diffonde bene l’amore per i suoi personaggi, offrendo grandi momenti e colpi di scena narrativi per i suoi personaggi individualmente senza mai perdere il senso di comunità e famiglia che hanno formato mentre salvano il mondo più e più volte.

Non è facile trovare un equilibrio e, nonostante gli eventi trapelassero intorno ai vari gruppi di personaggi che accadono a migliaia di chilometri di distanza, la quarta stagione di Cose più strane mantiene una narrativa coesa e singolare che non perde slancio nel suo primo lotto di episodi. Sia che il tuo personaggio preferito stia eludendo sinistri agenti americani, un demone sadico o la polizia segreta sovietica, le loro storie si intrecciano con il resto del cast e si preparano a qualcosa di più grande delle loro avventure individuali.

È difficile credere che siano passati quasi tre anni dall’ultima stagione di Cose più stranema se gli ultimi quattro episodi della stagione sono soddisfacenti e divertenti come i primi cinque, Cose sconosciute 4 sarà valsa la pena aspettare.

Stagione 4 di Cose più strane debutterà il 27 maggio sul servizio di streaming Netflix.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.