Square Enix non abbandonerà Just Cause dopo aver venduto IP occidentali

Square Enix trova ancora valore nelle sue IP occidentali, come Just Cause, dopo aver recentemente svenduto la maggior parte di esse.

In un briefing con gli investitori il mese scorso, Square Enix ha menzionato brevemente Just Cause, sviluppato da Avalanche Studios. “Abbiamo rivisitato in particolare il nostro studio e i portafogli dei titoli nella prospettiva di potenziare la nostra offerta di titoli online che sviluppiamo per il mercato nordamericano ed europeo”, spiega Yosuke Matsuda, presidente di Square Enix.

Continua: “Vogliamo concentrarci sulla creazione di nuovi titoli che siano in linea con la nostra strategia, compresi quelli che sfruttano le nuove IP. Il franchise di Just Cause rimarrà la nostra IP e stiamo lavorando allo sviluppo di un nuovo titolo nel franchise”.

Non è chiaro se Matsuda si riferisca allo sviluppo di un nuovo gioco principale Just Cause per console e PC, o al gioco mobile free-to-play annunciato nel 2020.

Il mese scorso, Square Enix ha annunciato che avrebbe venduto le sue divisioni occidentali, Crystal Dynamics, Eidos Montreal e Square Enix Montreal, a Embracer Group. Questa vendita ha ceduto proprietà come Tomb Raider e Deus Ex a Embracer Group.

Tuttavia, Square Enix ha deciso di mantenere alcune IP occidentali, ovvero Life is Strange, Outridere giusta causa.

L’ultimo gioco della serie Just Cause è stato Giusta causa 4che è stato rilasciato a dicembre 2018 per PC, PlayStation 4 e Xbox One. Just Cause Mobile dovrebbe essere lanciato nel 2022 con un gameplay cooperativo sia per giocatore singolo che per quattro giocatori, oltre a un gameplay PvP con un massimo di trenta giocatori.

Forse è ora di vedere una nuova voce principale di Just Cause nell’attuale generazione per PlayStation 5 e Xbox Series X/S?

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.