Recensione Cha Cha Real Smooth: una gemma innamorata e di buon cuore

Cha Cha Real Smooth è uno dei film più aperti che probabilmente vedrai quest’anno. A coloro che hanno avuto la fortuna di vedere casa di merda, il primo film dello sceneggiatore/regista/protagonista Cooper Raiff, non sarà una sorpresa. Il primo lungometraggio di Raiff vantava lo stesso atteggiamento vulnerabile, orgogliosamente senza vergogna di piangere che è presente in tutto Cha Cha Real Smooth. Ma mentre è stata prestata molta attenzione a quanto Raiff sia disposto a indossare il suo cuore nella manica, sarebbe un disservizio per entrambi Cha Cha Real Smooth e il suo predecessore per riferirsi a loro semplicemente come film “carini”.

In casa di merda, Raiff ha affrontato abilmente i sentimenti di solitudine e incertezza di una matricola del college mentre lottava per adattarsi a una vita lontano da casa. In Cha Cha Real Smooth, Raiff ha fatto avanzare velocemente il tempo, rivolgendo la sua attenzione a un giovane (interpretato, ancora una volta, da lui stesso) che sta cercando di ritagliarsi una nuova vita dopo il college. Entrambi i film sono alle prese con il tipo di emozioni confuse che affiorano in superficie ogni volta che finisce un capitolo della vita di una persona, e mentre Raiff porta un livello elevato di sensibilità ai problemi personali dei suoi personaggi, non si sottrae al disordine dei loro personaggi. vite interiori.

Ciò è particolarmente vero in Cha Cha Real Smooth. È un film irrimediabilmente romantico, ma è meno interessato ai modi in cui due persone possono innamorarsi e più affascinato dai modi in cui crescere tende a complicare l’amore, e viceversa.

Un party-starter certificato

Apple TV+, 2022

Cha Cha Real Smooth segue Andrew (Raiff), un laureato che torna a casa per vivere con sua madre bipolare (Leslie Mann), suo fratello minore, David (Evan Assante), e il suo patrigno, Greg (Brad Garrett), che Andrew mantiene attivamente controverso relazione con. Intrappolato in un lavoro senza uscita, Andrew si sente sempre più svogliato fino a quando non scopre un senso di rinnovato scopo per se stesso dopo essere riuscito a salvare una festa di quartiere dal diventare un noioso disastro.

La sua esibizione alla festa non solo gli procura un lavoro come Bar Mitzvah residente nella sua città e ospite di feste di compleanno, ma lo porta anche a incontrare Domino (Dakota Johnson), una giovane mamma attraente, così come sua figlia autistica, Lola (Vanessa Burghardt). Poco dopo il loro incontro, Andrew inizia a fare da quasi baby sitter a Lola, il tutto mentre costruisce una relazione intima e civettuola con il Domino di Johnson, che sembra essere fidanzato con Joseph (Raúl Castillo), un avvocato i cui casi lo portano spesso via la sua fidanzata e sua figlia.

Se tutto questo suona disordinato ed eccessivamente complicato, è perché lo è, ma Raiff, a suo merito, non si sottrae al disordine della vita di Andrew, né se ne compiace. Invece, lo scrittore-regista porta lo stesso senso dell’umorismo e dell’empatia osservativa Cha Cha Real Smooth che ha iniettato nel suo primo film. La sua gestione della storia d’amore di Andrew e Domino, in particolare, rende evidente il motivo per cui Raiff si è guadagnato il confronto con registi come Richard Linklater, un altro artista il cui interesse per il passare del tempo lo ha portato a realizzare una carriera degna di gemme osservanti, umoristiche e sfacciatamente sincere.

Una crisi d’identità

Andrew è seduto su un letto con Macy in Cha Cha Real Smooth.
Apple TV+, 2022

Proprio come Linklater, Raiff è in grado di infondere nei suoi film un radioso senso di empatia, che è solo un altro modo per dire che non ti senti mai come se il regista stesse giudicando nessuno dei suoi personaggi, anche quando lascia che prendano decisioni chiaramente autodistruttive . In Cha Cha Real Smoothl’incapacità di Andrew di entrare nella fase post-universitaria della sua vita lo porta a una serie di incontri romantici, alcuni dei quali sono più appaganti di altri, ma lo costringe anche a rivalutare molte delle convinzioni su cui ha costruito la sua identità.

Tuttavia, non è l’unico nel film che sta lottando per entrare in un nuovo capitolo delle loro vite. Allo stesso modo, la Domino di Johnson sta lottando con le sue stesse paure di sistemarsi e sposarsi, e la relazione che sboccia da lei e le insicurezze condivise di Andrew sfida continuamente le aspettative. La loro prima interazione a una festa di una scuola media ha tutte le note di un tradizionale incontro di una commedia romantica, ma la loro relazione diventa straordinariamente complicata e intima da quel momento in poi.

In un film minore, l’evento che porta alla loro prima “notte insieme” ufficiale potrebbe sembrare artificioso o manipolativo, ma la chimica tra Johnson e Raiff impedisce alla relazione di Domino e Andrew di sentirsi forzata o non autentica. I due attori hanno una chimica sorprendentemente palpabile insieme sullo schermo e Johnson, in particolare, eleva quasi ogni scena in cui si trova.

Domande complicate

Andrew e Domino si guardano in Cha Cha Real Smooth.
Apple TV+, 2022

Non sarà una sorpresa per chiunque abbia prestato attenzione alla carriera di Johnson negli ultimi anni. Ci sono momenti qui in cui il suo puro magnetismo la fa quasi sembrare un pesce fuor d’acqua – o meglio una star del cinema in un film troppo piccolo per lei – ma la sua capacità di tuffarsi nella mente delle donne che lottano con la direzione della loro vita hanno preso (vedi anche: La figlia perduta) impedisce al suo carisma disinvolto di travolgere Cha Cha Real Smooth.

Il suo potere da star non è del tutto eguagliato da nessun altro nel film, tuttavia, Leslie Mann si trasforma in una delle sue migliori interpretazioni degli ultimi anni nei panni della madre del vacillante Andrew di Raiff. La sceneggiatura di Raiff, nel frattempo, non sa come fermarsi quando è in anticipo, e l’interesse del film a risolvere i problemi dei suoi personaggi nel modo più ordinato possibile si traduce in Cha Cha Real Smooth della durata di circa 10 minuti in più del dovuto. Ma l’incapacità del film di riconoscere il proprio finale migliore non ha molta importanza considerando quanto sia emotivamente risonante tutto ciò che precede il suo epilogo superfluo.

Questo perché la storia Cha Cha Real Smooth alla fine racconta sembra una progressione matura e organica di quella raccontata da Raiff nel suo film d’esordio. Entrambi i film parlano del doloroso processo di imparare a vivere lontano dalle persone e dai luoghi a cui ti sei legato, ma Cha Cha Real Smooth fa i suoi punti più avvincenti quando usa quella base per interrogare i modi in cui l’amore può sia aumentare che complicare i nostri momenti di crescita.

Come dimostra una conversazione particolarmente cruda tra Domino e Andrew, l’amore può essere importante, ma non è così essenziale come capire quando è il momento di resistere e quando è il momento di lasciar andare.

Cha Cha Real Smooth debutterà in sale selezionate e su Apple TV+ venerdì 17 giugno.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.