Microsoft conferma il dispositivo di streaming cloud Xbox Keystone

Un rapporto di Windows Central ha confermato che le voci sulla creazione di un dispositivo di streaming cloud da parte di Microsoft erano vere. Microsoft ha continuamente spinto la busta del cloud gaming per molti anni con programmi come Xbox Cloud Gaming e il suo servizio Game Pass. Ora la società rilascerà un dispositivo, nome in codice Keystone, che si concentra esclusivamente sullo streaming di giochi.

La motivazione alla base di questo progetto è soddisfare la necessità di un “dongle più conveniente” simile a uno streaming stick come Amazon Fire TV, secondo Windows Central. Come quelle levette, Keystone è un dispositivo di streaming HDMI, ma per Xbox Game Pass e il servizio di cloud gaming di Xbox. Da tempo si vocifera di un dispositivo Xbox con nome in codice Keystone:

TRAPEZIO XBOX pic.twitter.com/warAwisfKh

— Tero Alhonen💙💛 (@teroalhonen) 9 marzo 2022

“Come parte di qualsiasi percorso tecnico, valutiamo costantemente i nostri sforzi, rivediamo le nostre conoscenze e ci assicuriamo di portare valore ai nostri clienti”, ha affermato un portavoce di Microsoft senza nome a Windows Central. “Abbiamo preso la decisione di abbandonare l’attuale versione del dispositivo Keystone. Prenderemo quanto appreso e concentreremo i nostri sforzi su un nuovo approccio che ci consentirà di fornire Xbox Cloud Gaming a più giocatori in tutto il mondo in futuro”.

Gli insegnamenti di cui si parla sono sicuramente legati non solo all’uso del cloud gaming da parte di Xbox Game Pass, ma anche al recente lancio dell’iniziativa di cloud play gratuito di Xbox. Questo nuovo programma free-to-stream ha fatto scalpore portando Fortnite torna ai dispositivi iOS utilizzando lo streaming cloud per aggirare l’intero ecosistema di Apple.

Sebbene sia chiaro che Microsoft stia lavorando su Keystone ormai da anni, non sappiamo se il dispositivo verrà mostrato al pubblico presto. Pertanto, non siamo sicuri che farà la sua apparizione alla prossima vetrina Xbox il prossimo mese.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.