Mario Strikers: i club della Battle League graffiano il prurito di FIFA

Dopo 15 anni fuori dal campo, Mario torna ad allacciarsi le scarpe. Mario Strikers: Battle League arriverà su Nintendo Switch il mese prossimo, riportando il calcio nel Regno dei Funghi. Il sorprendente revival della serie segnerà la terza uscita sportiva di Mario su Nintendo Switch e questa volta la posta in gioco è un po’ alta.

Mentre Mario Golf: Super Corsa presentava eccellenti sistemi di golf, il pacchetto stesso era sottile. Non c’era molto da fare al di fuori della sua modalità storia RPG breve e superficiale. Il DLC post-lancio ha portato più corsi, ma l’esperienza sembrava carente rispetto ai precedenti giochi sportivi di Mario. Lega di battaglia darà a Nintendo la possibilità di radunarsi, mettendo potenzialmente la sua lunga serie di titoli sportivi di Mario nelle grazie dei giocatori.

Ho avuto un’idea di cosa ha in serbo il nuovo gioco Switch durante una demo pratica. Anche se sembra ancora leggero sui contenuti, la sua integrazione online cerca di colmare queste lacune. Per chi ama giocare a titoli come questo con gli amici, Mario Strikers: Battle League sembra che potrebbe graffiare un prurito sportivo cooperativo che di solito è riservato a FIFA.

Strike, non calcio

In Mario Strikers: Battle League, i giocatori competono in partite “Strike” 4 contro 4 (più un portiere controllato dal computer). Lo sport assomiglia al calcio, ma è molto più aggressivo. I personaggi possono affrontarsi a vicenda, usare oggetti in stile Mario Kart e persino sbattersi a vicenda contro il recinto elettrico che circonda il campo. Non ci sono cartellini rossi qui.

Ciò che ha immediatamente attirato la mia attenzione è stata quanto siano istericamente brutali le animazioni. Quando i personaggi si schiantano contro un recinto elettrico, si illuminano come un gatto dei cartoni animati che ha appena infilato una forchetta in una presa. In una partita, ho visto Toad colpire una palla in porta. Wario ha provato a bloccarlo, ma la forza della palla lo ha fatto saltare in aria in perfetto stile slapstick. La malizia dei cartoni animati di tutto ciò mi riporta ai giorni di amati titoli sportivi arcade come Blitz della NFL.

A parte gli oggetti e la commedia fisica, l’espediente principale del gioco sono i suoi colpi d’attacco. A intervalli casuali, sul campo appariranno delle sfere. Se una squadra ne ottiene uno, tutti i suoi giocatori saranno elettrizzati. Eseguendo con successo il cronometraggio dei pulsanti senza essere placcati, i giocatori effettueranno uno speciale tiro “super”, non dissimile da quelli in Mario Tennis AceS. I colpi d’attacco sono accompagnati da una scena animata fantasticamente del personaggio che esegue una mossa speciale. Quei colpi valgono anche due punti, il che li rende particolarmente preziosi.

Il gameplay di base del calcio sembra frenetico, ma facile da comprendere. La sfumatura del gioco deriva dai suoi singoli personaggi, ognuno dei quali ha le proprie statistiche. C’è un po’ di profondità lì, poiché i giocatori possono acquistare equipaggiamento usando le monete guadagnate dopo aver giocato una partita. Ci sono slot per ingranaggi per testa, corpo, braccia e gambe, con più opzioni acquistabili per ciascuno. Ogni pezzo di equipaggiamento migliora una statistica ma ne diminuisce un’altra, quindi i giocatori potrebbero trasformare Rosaline nella macchina per affrontare definitiva a scapito della velocità.

Mario cambia attrezzatura da calcio.

Gear sembra anche avere un ruolo nella modalità Cup Battles del gioco, che è la cosa più vicina al gioco per una campagna per giocatore singolo. In quella modalità, i giocatori affrontano una serie di tornei a doppia eliminazione ognuno dei quali ha un espediente speciale. Nel torneo canonico, i team CPU ottengono un pezzo aggiuntivo di equipaggiamento “canonico” ogni round, presumibilmente aumentando la loro potenza di tiro.

L’esperienza per giocatore singolo sembra un po’ leggera al di là di questo, ma la componente dell’equipaggiamento offre ai giocatori solisti un motivo per testare le build dei personaggi mentre macinano monete.

Entra nel club

L’attrazione principale di Mario Strikers: Battle League è la sua modalità Strikers Club. La modalità online consente ai giocatori di creare il proprio club con un massimo di 20 amici. Una squadra può personalizzare la divisa, il logo e lo stadio, l’ultimo dei quali può essere fatto tramite una seconda valuta “gettone” guadagnata nella modalità. Quando due squadre competono, il gioco distrugge gli stadi di entrambe le squadre invece di sceglierne uno.

La modalità presenta stagioni che possono durare da pochi giorni a poche settimane (Nintendo afferma di non aver ancora stabilito l’esatto lasso di tempo). Durante questo periodo, tutti i membri di un club possono giocare partite, separatamente o insieme, e guadagnare monete e gettoni per la propria squadra. C’è un po’ di rivalità amichevole coinvolta, poiché i club avranno una classifica interna che classifica i giocatori di ogni squadra. Ci sono anche risultati stagionali a cui i membri del club lavorano collettivamente per guadagnare più oro e gettoni.

Un giocatore personalizza il proprio club in Mario Strikers: Battle League.

Strikers Club sembra essere la proposta di valore decisiva per il gioco, in modo simile a come Nintendo Switch Sport‘l’integrazione online è la sua caratteristica principale. Posso assolutamente vedere un mondo in cui metto insieme quattro o cinque amici per entrare nello spirito competitivo. Dopotutto, i diritti di vanteria collettiva sono una ricompensa più soddisfacente delle monete.

In generale, Lega di battaglia ha un forte potenziale multiplayer. Fino a otto giocatori possono competere su uno Switch, il che potrebbe renderlo la vita di una festa. Con le opzioni per disattivare colpi d’attacco e oggetti, i giocatori possono prenderlo con disinvoltura o serietà come vogliono. Anche se non sembra il pacchetto sportivo di Mario più robusto, un nucleo forte e opzioni flessibili potrebbero fare molto (sto ancora giocando Cambia sport regolarmente nonostante la mancanza di modalità).

Come molti dei recenti giochi Nintendo, Lega di battagliaIl successo di ‘s dipenderà da quanto supporto a lungo termine ottiene. Le stagioni a tempo dei club danno un motivo per accedere nuovamente regolarmente, il che è un buon inizio. Nintendo ha anche confermato che il gioco riceverà contenuti post-lancio, che includeranno nuovi personaggi (si spera che sia un’ottima notizia per i fan disprezzati di Daisy). Immagino che ciò significhi che anche più equipaggiamento arriverà nel gioco, dando ai giocatori un motivo per macinare monete.

Mario calcia un pallone in porta con un backflip.

Sulla base di quello che ho visto finora, Mario Strikers: Battle League dovrebbe, almeno, essere alla pari con Mario Golf: Super Corsa. Il gameplay in stile arcade sembra veloce e divertente, c’è un bel gancio di progressione grazie all’equipaggiamento e Strikers Club è una caratteristica davvero unica per un gioco Nintendo. Per gli amici che hanno tempo libero a disposizione quest’estate (soprattutto i bambini in pausa da scuola), questo potrebbe essere un modo ideale per passare il tempo ora che Splatoon 3 è fissato per settembre. Tieni sotto controllo le tue aspettative se hai intenzione di andare da solo: non ci sono io nel calcio.

Mario Strikers: Battle League uscirà il 10 giugno per Nintendo Switch.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.