Le voci sull’iPad da 14 pollici sono tornate e hanno davvero senso

Secondo quanto riferito, Apple diventerà gigante per l’iPad Pro il prossimo anno. Secondo l’analista della catena di fornitura di display Ross Young, un iPad Pro con uno schermo da 14,1 pollici è in cantiere e probabilmente arriverà sugli scaffali dei negozi nel 2023. Mark Gurman di Bloomberg riferisce anche che “una versione più grande dell’iPad Pro” dovrebbe essere lanciata l’anno prossimo.

L’anno scorso, Gurman ha ipotizzato che Apple stesse sperimentando dimensioni dello schermo da 14 pollici e 16 pollici per il suo iPad Pro di grandi dimensioni. Oltre ad aumentare lo schermo da 12,9 pollici a 14 pollici, Apple potrebbe portare la sua tecnologia LED sul suo prossimo tablet insieme alla tecnologia ProMotion per frequenze di aggiornamento rapide di 120 Hz.

Confermato il 14.1″ iPad Pro è in fase di sviluppo con le nostre fonti della catena di approvvigionamento. Avrà MiniLED e ProMotion. Non sono sicuro della tempistica, ma l’inizio del 2023 potrebbe essere più probabile.

— Ross Young (@DSCCRoss) 9 giugno 2022

Sembra che Apple stia andando dritto dopo la lastra gigante di Samsung, il Galaxy Tab S8 Ultra, che è dotato di un enorme schermo da 14,6 pollici affiancato da cornici sottili. La premessa di Samsung di offrire uno schermo OLED ad alta risoluzione sembra interessante, soprattutto per le attività creative. Ma è trattenuto dall’esperienza tablet scadente di Android, che gli impedisce di sostituire un computer o di diventare un potente dispositivo compagno.

Finalmente un iPad da 14 pollici ha senso

Non è il caso di Apple e del suo sistema operativo iPadOS 16, che ora sembra pronto per uno schermo ancora più grande. Il miglior esempio è la nuova tecnologia Stage Manager. È un’esclusiva degli iPad alimentati dal silicio della serie M e porta l’esperienza multitasking sui tablet Apple a un livello superiore.

Grazie a Stage Manager, puoi finalmente ridimensionare le finestre e adattarle a tuo piacimento sullo schermo dell’iPad. L’app in primo piano centrata ti consente di concentrarti senza attivare la modalità a schermo intero. La finestra attiva si trova al centro dello schermo, mentre le app in background sono disposte ordinatamente in un’anteprima verticale sul lato. L’intera configurazione consente agli utenti di scorrere rapidamente le app con un solo tocco, rendendo il multitasking dell’iPad più intuitivo che mai.

Un altro trucco accurato è la possibilità di impilare più finestre della stessa app in una vista sovrapposta. Inoltre, gli utenti possono creare gruppi di app che possono eseguire fianco a fianco, il tutto dal dock dell’app utilizzando un gesto di trascinamento della selezione. Tutte queste funzionalità sono fatte su misura per un dispositivo con schermo grande e un iPad Pro da 14 pollici li aiuterebbe a brillare il più luminoso possibile.

Un iPad che utilizza Stage Manager in iPadOS 16.

Il supporto per monitor esterni, con accesso completo alle app che si estendono allo schermo secondario, addolcisce ulteriormente l’affare. Inoltre, iPadOS 16 consente anche di configurare l’iPad Pro più grande come display di riferimento secondario per un Mac. Con il multitasking e i trucchi di condivisione di Universal Control già in atto, non c’è quasi alcun motivo per cui Apple non sperimenti un iPad Pro da 14 pollici di classe entusiasta che non taglia gli angoli. Certo, sembrerebbe comunque un po’ ridicolo, ma iPadOS ora è in un posto in cui un iPad ingrandito non suona del tutto folle.

I chip della serie M offrono già molta potenza per superare facilmente anche i flussi di lavoro più impegnativi e l’esperienza dello schermo di Apple è già a pieno schermo per l’iPad Pro di ultima generazione. Con un software raffinato e un ricco ecosistema di app di livello professionale che riempiono gli ultimi pezzi del puzzle, un iPad Pro ancora più grande ha molto senso per il pubblico giusto.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.