Le richieste USB-C del governo degli Stati Uniti sono troppo poche, troppo tardi

I senatori democratici vogliono che gli Stati Uniti seguano le orme dell’Unione Europea e abbandonino il caricabatterie Lightning proprietario di Apple a favore del caricabatterie USB-C universale. È una mossa audace e potente sulla carta, ma in realtà è un sacco di lanugine.

Il sens. Edward Markey ed Elizabeth Warren, entrambi democratici del Massachusetts, e Bernie Sanders (D-Vermont) hanno inviato una lettera al Segretario del Commercio giovedì 16 giugno, sostenendo che i consumatori di smartphone e tablet possiedono entrambi i caricatori USB-C e Apple. un onere finanziario per loro, soprattutto quando vivono in famiglie in cui i membri della famiglia, i coinquilini o i partner preferiscono i dispositivi Android a quelli di Apple (e viceversa). Inoltre, aggrava i danni ambientali a causa dei rifiuti elettronici che si accumulano di conseguenza. Hanno citato i piani dell’UE di richiedere agli iPhone di avere USB-C entro il 2024 e hanno invitato il Dipartimento del Commercio a sviluppare una strategia per passare a quella.

Abolukbas/Shutterstock

“L’UE ha agito saggiamente nell’interesse pubblico assumendo potenti società tecnologiche su questo problema dei consumatori e dell’ambiente”, hanno scritto i senatori. “Gli Stati Uniti dovrebbero fare lo stesso”.

I senatori hanno sottolineato che dei 53,6 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici generati nel 2019, 11.000 tonnellate includono caricabatterie che sono stati gettati via quando i vecchi modelli di telefoni e tablet sono diventati obsoleti, il che sta peggiorando la crisi climatica. Ritengono che rendere il caricabatterie USB-C uno standard del settore mobile sarebbe un vantaggio per i consumatori e contribuirebbe a mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

Sebbene le richieste dei senatori affinché USB-C diventi un caricabatterie standard universale dall’aspetto e dal suono impressionanti, arrivano troppo tardi. Pochi giorni prima, l’UE ha votato per rendere USB-C un caricabatterie comune nelle sue regioni, costringendo aziende come Apple ad adottare la ricarica USB-C in un futuro molto prossimo. Sebbene quella legge si applichi solo alle regioni dell’UE, è sciocco pensare che Apple creerebbe un modello di iPhone con USB-C per l’UE, offrendo al contempo quelli con Lightning in altri mercati. Se una parte del mondo richiede USB-C da un’azienda, quasi sicuramente utilizzerà USB-C ovunque.

I membri democratici del Senato degli Stati Uniti che esortano il dipartimento del commercio a far rispettare il proprio sistema di tariffazione standard è un nobile sforzo per salvare i nostri soldi e il pianeta. Ma se hanno espresso le loro opinioni al riguardo o meno non importa. Una volta che la politica dell’UE entrerà in vigore tra due anni, Apple (e altri marchi) saranno comunque costretti a utilizzare USB-C.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.