L’aggiornamento Mavic 3 di DJI mi ha fatto amare di nuovo il drone

DJI ha recentemente lanciato un nuovo aggiornamento per il suo drone DJI Mavic 3 che aggiunge alcuni aggiornamenti significativi alla fotocamera. Ciò arriva dopo mesi di progressi che hanno visto il drone costantemente migliorato da quando è stato rilasciato lo scorso anno. Per molti versi, il Mavic 3 nel 2022 è quasi un nuovo drone completamente rispetto a quello che era nel 2021. Ecco quelli che considero gli aggiornamenti più importanti al Mavic 3 nell’ultimo aggiornamento del firmware, v01.00.0700.

GPS notevolmente migliorato

Il problema costante che ha perseguitato il Mavic 3 per tutta la sua vita finora è stata la velocità abissale con cui acquisisce una connessione satellitare. Per molti mesi, ogni volta che volevo pilotare il Mavic 3, dovevo stare lì e aspettare pazientemente per troppo tempo. Quando si cerca di catturare un momento fugace, questo è incredibilmente frustrante. Tuttavia, questo ultimo aggiornamento sembra aver finalmente risolto l’annoso difetto di questo dispositivo altrimenti eccellente.

Ora il drone è solo un po’ lento nell’acquisizione di un blocco GPS quando si avvia inizialmente in una nuova area geografica. Una volta che sa più o meno dove si trova, scopro che acquisisce immediatamente tutti i satelliti di cui ha bisogno. Secondo me, ora è almeno alla pari con i droni Air 2S e Mini 3 Pro.

Andy Zahn / Tendenze digitali

Enormi aggiornamenti del teleobiettivo

Il teleobiettivo del Mavic 3 è una delle funzionalità più innovative implementate in un drone da molti anni. Sì, la qualità dell’immagine di questa fotocamera secondaria non è buona come la fotocamera principale e il suo enorme sensore, ma è comunque uno strumento utile.

Ci sono molte situazioni in cui non puoi volare vicino al soggetto che vuoi fotografare. Ad esempio, non puoi volare in un parco nazionale, ma con la gamma di zoom 7x del Mavic 3, è possibile ottenere una veduta aerea di un parco ben al di fuori dei suoi confini. Un altro esempio è la fotografia naturalistica. Non dovresti mai avvicinarti alla fauna selvatica con un drone, ma con un teleobiettivo di qualità puoi filmare la fauna selvatica da così lontano che non sapranno mai che il tuo drone è lì.

Un'alba vibrante su una catena montuosa.
Un’immagine catturata con il teleobiettivo DJI Mavic 3 in formato RAW ed elaborata in Adobe Lightroom Classic. Andy Zahn / Tendenze digitali

Con tutto questo in mente, sono entusiasta di vedere il teleobiettivo migliorato in alcuni modi significativi. Per uno, ora è molto più stabile. In precedenza, i filmati catturati con la fotocamera super zoom spesso necessitavano di un bel po’ di stabilizzazione in post-elaborazione. Ora, i jitter sono notevolmente ridotti e, a meno che tu non stia accelerando il filmato per un time-lapse con teleobiettivo (come spesso mi piace fare), la fotocamera con teleobiettivo può ottenere filmati piacevoli e fluidi senza la necessità di una stabilizzazione digitale aggiuntiva.

È stata apportata una piccola ma significativa modifica anche al modo in cui si passa dal super teleobiettivo alla fotocamera principale. Prima, dovevi passare alla modalità Esplora e quindi scorrere le opzioni di zoom digitale fino ad arrivare alla fotocamera ottica 7x. La modalità Esplora è ancora presente se preferisci, ma ora, per accedere al teleobiettivo basta toccare l’icona 7x accanto al pulsante di scatto. Questo potrebbe non sembrare un grosso problema, ma se usi spesso il teleobiettivo con il Mavic 3, fa un’enorme differenza.

Il terzo (e forse il più significativo) aggiornamento al teleobiettivo è l’aggiunta dell’acquisizione di immagini RAW. La mancanza di capacità RAW nel teleobiettivo è stata una delusione per me quando ho iniziato a pilotare il Mavic 3, poiché preferisco scattare foto in questo formato. Mi dà la possibilità di correggere il colore, nonché di salvare aree dell’immagine sovraesposte o sottoesposte che andrebbero perse in un’immagine JPEG compressa. Ora hai anche la possibilità di controllare la velocità dell’otturatore e ISO quando scatti con il teleobiettivo, oltre a modificare alcune altre impostazioni di foto e video che in precedenza non erano disponibili in modalità teleobiettivo.

Nuove eleganti opzioni per evitare gli ostacoli

La capacità di catturare video cinematografici evitando alberi e altri oggetti ha avuto un notevole incremento con il rilascio del nuovo firmware. APAS 5.0 ha ricevuto una nuova modalità Nifty opzionale, che essenzialmente consente all’aereo di passare più vicino agli oggetti rispetto alla modalità standard. Ciò consente di far volare il Mavic 3 attraverso spazi terribilmente stretti con l’APAS 5.0 attivato, fornendo così un certo grado di sicurezza in situazioni pericolose. L’avvertenza, come l’app ti avviserà, è che questa modalità aumenta la possibilità di collisione accidentale.

Sono in grado di catturare filmati molto più dinamici ed emozionanti quando volo con l’APAS 5.0 Nifty attivato rispetto ad altre modalità di evitamento degli ostacoli. Un drone che vola in modalità Nifty può passare attraverso aperture piuttosto strette negli alberi. È importante notare che sono un pilota di droni molto esperto e, se non sei abituato a volare in situazioni ravvicinate, ti consiglio di volare con cautela e di non entrare in situazioni in cui ti affidi a sistemi di evitamento degli ostacoli per trattenerti dallo schianto. Tuttavia, se ti senti a tuo agio con il volo più impegnativo, è una caratteristica meravigliosa da avere.

Più opzioni di ripresa con HLG

HLG sta per Hybrid Log Gamma ed è un formato High Dynamic Range (HDR). Ma a differenza di altri formati HDR, HLG è retrocompatibile con i display a gamma dinamica standard. Questo lo rende un formato altamente versatile, ed è uno in cui personalmente ho imparato ad amare la registrazione. È meno lavoro da modificare rispetto a D-log, ma offre molti degli stessi vantaggi di quel formato. È diventata la mia impostazione preferita con il Mavic 3, anche se è disponibile solo durante le riprese con la fotocamera principale.

Se in genere scatti in formato D-log, DJI ora offre una LUT vivida Rec.709 compatibile per facilitare l’editing. Ora hai anche la possibilità di scattare fino a 200 fotogrammi al secondo a 1080p utilizzando la fotocamera principale del Mavic 3, che è un’ottima opzione da avere se devi catturare super slow motion. D-Log e HLG sono ora disponibili anche nella maggior parte delle modalità speciali come Quickshots e Hyperlapse, il che rende tali funzionalità molto più utili e facili da integrare nel flusso di lavoro. Per i possessori del più costoso Mavic 3 Cine, DJI ha aggiunto i formati ProRes 422 e ProRes 422 LT alla fotocamera principale Hasselblad.

Un fantastico drone migliora ancora

Il DJI Mavic 3 in volo con uno sfondo verde sfocato.
Andy Zahn / Tendenze digitali

Quando aggiungi queste nuove importanti funzionalità a un lungo elenco di altri aggiornamenti e correzioni minori presenti in questo aggiornamento del firmware – e a oltre sei mesi di altri miglioramenti coerenti e significativi – vedi davvero la dedizione di DJI al Mavic 3. È riuscito a appianare praticamente tutti i difetti che erano inizialmente evidenti al lancio per creare quello che potrebbe benissimo essere definito il drone perfetto. Se prima eri indeciso sull’aggiornamento al Mavic 3, ora è più allettante.

È ancora un dispositivo molto costoso e, sebbene giustifichi tale costo, ci sono alcune ottime opzioni là fuori che non saranno così difficili per il tuo portafoglio. Il DJI Mini 3 Pro, ad esempio, è un drone a cui ho assegnato un punteggio perfetto il mese scorso e, nonostante sia meno della metà del prezzo del Mavic 3, è comunque notevolmente competitivo ed è un’opzione preferibile se le dimensioni e il peso sono un considerazione importante. Un’altra opzione sarebbe l’Air 2S, che rimane uno dei miei preferiti e ora può essere abbinato a Insta360 Sphere per catturare filmati unici a 360 droni.

Tuttavia, se stai cercando il miglior drone che puoi comprare, il Mavic 3 mantiene ancora quel titolo. E ora è meglio che mai.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.