La tua guida completa per ottenere un Apple iPhone 5G

Se sei alla ricerca di un nuovo iPhone e vuoi assicurarti di poter sfruttare tutte le grandi cose che offre il 5G, allora è essenziale assicurarti di ottenere il modello giusto. Fortunatamente, non è difficile da fare. Tuttavia, può ancora essere fonte di confusione sapere quali modelli supportano il “reale” 5G’ e quali rimarranno indietro, soprattutto quando si viaggia oltre i confini internazionali.

La risposta breve a questo dilemma è che ogni iPhone rilasciato dall’autunno del 2020 supporta almeno un po’ di 5G. Ciò include l’intera famiglia di iPhone 12 e iPhone 13, oltre all’iPhone SE di terza generazione arrivato all’inizio del 2022. Quest’ultima voce rende anche una scommessa sicura che d’ora in poi non vedremo mai un nuovo iPhone da Apple che non è compatibile con il 5G.

Andy Boxall/Trend digitali

Tuttavia, la risposta più lunga è che ci sono alcune cose a cui dovresti prestare attenzione quando stai cercando un iPhone compatibile con il tuo servizio 5G preferito.

Differenze regionali

Finché acquisti il ​​tuo iPhone da un Apple Store o da un altro rivenditore legittimo nel tuo paese di origine, puoi essere certo che supporti le frequenze 5G necessarie, e questo è ancora più sicuro se ne ricevi uno direttamente dal tuo operatore.

Le cose possono diventare un po’ complicate quando acquisti un iPhone in un paese per utilizzarlo in un altro. Sia che tu stia ordinando un nuovo iPhone all’estero per risparmiare qualche soldo, prendendone uno in vacanza o trasferendoti in un nuovo paese, dovrai assicurarti che l’iPhone che stai ricevendo sia completamente compatibile con il tuo operatore telefonico.

Potrebbe sorprenderti scoprire che Apple produce 21 diverse varianti della serie iPhone 13 per coprire tutte le diverse frequenze 5G utilizzate in tutto il mondo. Sono cinque per ciascuno di iPhone 13, iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max e sei per iPhone 13 Mini.

La gamma di iPhone 12 comprendeva 17 diverse varianti, tuttavia, l’anno scorso Apple ha aggiunto una quinta colonna, con una nuova versione di ciascun modello di iPhone 13 per garantire la compatibilità con i servizi 5G in Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan e Russia.

iPhone 12 Mini
Andrew Martonik/Trend digitali

La buona notizia è che non è così complicato come sembra. Sono lontani i giorni in cui Apple vendeva diversi iPhone per Verizon, AT&T e T-Mobile. Ora, Apple vende solo una singola versione di ogni iPhone negli Stati Uniti compatibile con le frequenze 4G e 5G su tutti i vettori statunitensi.

Tuttavia, una versione diversa viene venduta nel resto del Nord America, inclusi Canada, Guam, Porto Rico e Isole Vergini americane. Questa versione è venduta anche in Giappone e, nel caso della linea iPhone 13, Messico e Arabia Saudita.

Le altre varianti mondiali sono una specifica per la Cina continentale, Hong Kong e Macao, la suddetta variante di iPhone 13 per alcuni paesi dell’Europa orientale e una versione “globale” che copre i servizi 5G offerti nel resto del mondo.

I modelli cinesi di iPhone 12 Mini e iPhone 13 Mini sono divisi in due, con una versione per la Cina continentale e l’altra per Hong Kong e Macao. Un’altra differenza significativa è che tutti gli iPhone venduti nella Cina continentale sono dotati di due slot per schede SIM fisiche invece di una eSIM. Ad eccezione di iPhone mini e iPhone SE, questo vale anche per quelli venduti a Hong Kong e Macao.

Questo non dovrebbe essere un problema per la maggior parte delle persone, ma potresti metterti nei guai se hai intenzione di impegnarti in un po’ di shopping transfrontaliero. Ad esempio, fare un salto da Seattle a Vancouver potrebbe farti ottenere un affare migliore su un iPhone 13, ma probabilmente otterrai il modello canadese, che sarà solo parzialmente compatibile con il servizio 5G offerto dai vettori statunitensi. Lo stesso vale se prendi un iPhone mentre viaggi a Porto Rico o Guam, che in genere sono gli stessi modelli venduti in Canada.

Supporto mmWave

La differenza fondamentale tra i modelli di iPhone nordamericani è il supporto per la banda mmWave ad altissima frequenza. Questo è ampiamente utilizzato da Verizon nei principali centri urbani e da AT&T in aree congestionate come stadi e aeroporti. T-Mobile lo ha anche implementato in alcune aree densamente popolate, anche se non ne parla così tanto.

Anche se questo probabilmente cambierà un giorno, Apple attualmente vende i suoi modelli di iPhone compatibili con mmWave esclusivamente negli Stati Uniti. Tutti gli iPhone 12 e iPhone 13 venduti negli Stati Uniti supportano mmWave, indipendentemente dall’operatore telefonico. Nessun iPhone fatto per essere venduto al di fuori degli Stati Uniti supporta mmWave. In particolare, i modelli statunitensi supportano le bande mmWave utilizzate esclusivamente in altri paesi, quindi Apple potrebbe eventualmente venderle altrove; si è semplicemente scelto di non farlo, almeno per ora.

In termini pratici, ciò significa che puoi acquistare un iPhone da T-Mobile e utilizzarlo sulla rete 5G Ultra Wideband di Verizon e ottenere velocità mmWave complete (supponendo che ti trovi a un isolato o giù di lì da un ricetrasmettitore mmWave). Tuttavia, se prendi un iPhone a Toronto, sarai limitato alla porzione di banda C di fascia media della rete di Verizon.

La tacca più piccola di iPhone 13 Pro rispetto alla tacca più grande di iPhone 12 Pro.
Andy Boxall/Trend digitali

Il supporto per mmWave è l’unica differenza tra i modelli iPhone 12 e iPhone 13 venduti negli Stati Uniti e quelli venduti in Canada e nei territori degli Stati Uniti. Quindi, un iPhone 13 acquistato a Guam funzionerà bene su 5G a banda bassa e media.

Anche questo è un problema minore se stai cercando di prendere un iPhone SE 2022. L’iPhone SE non supporta affatto mmWave, e quindi lo stesso modello è venduto in tutto il Nord America. Un iPhone SE del 2022 acquistato da un Apple Store a Montreal sarà lo stesso che otterresti da un Apple Store a New York.

Tuttavia, questo non funzionerà altrettanto bene se vuoi prendere un nuovo iPhone mentre viaggi in Europa. Sebbene un iPhone 13 europeo supporti la maggior parte delle stesse frequenze 5G utilizzate negli Stati Uniti, mancano un paio di bande chiave. Ad esempio, solo i modelli di iPhone nordamericani supportano le frequenze 600 Mhz utilizzate da T-Mobile nelle aree più scarsamente popolate. Per i curiosi, Apple offre un utile elenco di frequenze 5G e LTE supportate per ogni modello di iPhone venduto in ogni paese.

Allora, qual è la linea di fondo? Non acquistare un iPhone da un altro paese a meno che tu non sia sicuro di sapere cosa stai facendo. Se stai emigrando in un paese in cui vengono venduti diversi modelli di iPhone, preparati a sostituire il tuo iPhone se desideri la migliore copertura 5G possibile nella tua nuova casa. Infine, resta con iPhone 12, iPhone 13 e altri modelli di punta se desideri le velocità 5G più elevate possibili in aree densamente popolate, poiché l’iPhone SE economico non offre supporto mmWave.

Posso aggiungere il 5G a un modello di iPhone precedente?

Sebbene AT&T abbia fatto un ottimo lavoro nel confondere le acque con la sua acrobazia 5GE, nessun iPhone prima dell’iPhone 12 supportava il 5G e questo non è qualcosa che può essere aggiunto retroattivamente tramite un aggiornamento software.

Le tecnologie cellulari sono guidate dall’hardware, in particolare cose come chip modem e antenne. Ciò significa che uno smartphone non può supportare il 5G a meno che non sia stato progettato per questo da zero.

Se sei su AT&T, il tuo iPhone 11 o iPhone XR potrebbe mostrare un simbolo “5GE”, ma non lasciarti ingannare dal pensare di avere improvvisamente un dispositivo compatibile con 5G, poiché 5GE è uno sciocco nome di marketing che AT&T usa per i suoi dispositivi avanzati Rete 4G/LTE. È la stessa tecnologia che useresti se il tuo iPhone fosse su Verizon o T-Mobile, dove mostrerebbero più accuratamente un simbolo “4G” o “LTE”.

Apple è leggermente indietro rispetto alla curva

Un altro punto degno di nota è che gli iPhone di Apple sono sempre rimasti un po’ indietro quando si tratta della più recente e migliore tecnologia 5G.

L’iPhone 12 è arrivato in ritardo nel gioco, più di un anno dopo che il Samsung Galaxy S10 5G è apparso sulla scena all’inizio del 2019. All’inizio del 2020, il 5G è diventato la norma sugli smartphone di punta di Samsung. Apple non è entrata nell’arena 5G fino a quel settembre.

Poiché Apple utilizza i chip modem 5G di Qualcomm (per ora), è stata anche ostacolata dal programma di rilascio di iPhone. Ogni anno, Qualcomm presenta in anteprima i suoi nuovi chip 5G nel periodo del Mobile World Congress (MWC) di marzo, il che non lascia abbastanza tempo ad Apple per inserirli nei suoi nuovi iPhone.

Immagine concettuale del chip Qualcomm Snapdragon X70 con moduli mmWave, AI e RF aggiuntivi.
Qualcomm

L’iPhone 12 è stato lanciato con il modem Snapdragon X55 di Qualcomm nello stesso momento in cui Samsung e altri produttori di telefoni Android si stavano già preparando a utilizzare il modem X60, e ciò è stato ripetuto nel 2021 quando l’iPhone 13 è passato all’X60 solo pochi mesi prima che il Galaxy S22 mostrasse con lo Snapdragon X65 migliorato. Ci sono tutte le ragioni per credere che la tendenza continuerà con l’iPhone di quest’anno con Snapdragon X65 invece dello Snapdragon X70 recentemente annunciato.

Questo non è qualcosa su cui la maggior parte delle persone sarà influenzata nell’uso quotidiano, principalmente dal momento che le reti 5G non sono all’altezza del compito di fornire le velocità di download di picco 5G di 10 Gbps di cui è capace l’X70. Tuttavia, i chip Qualcomm più recenti consumano anche meno energia, con conseguente migliore durata della batteria. È una piccola meraviglia che Apple voglia costruire il proprio chip modem 5G invece di continuare a fare affidamento su Qualcomm.

Questo è tutto. Ora dovresti essere completamente in grado di prendere la decisione corretta e informata sull’acquisto di un iPhone 5G.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.