La principale operazione dell’Interpol cattura presunti truffatori e denaro contante

L’Interpol ha rivelato i risultati di una massiccia repressione delle truffe di ingegneria sociale che ha portato all’intercettazione di circa 50 milioni di dollari di fondi illeciti, all’arresto di 2.000 sospetti e al congelamento di circa 4.000 conti bancari.

L’indagine, nome in codice First Light 2022, ha attraversato 1.770 località in 76 paesi e si è svolta in due mesi dall’8 marzo all’8 maggio, ha rivelato l’Interpol questa settimana.

Alcuni dei telefoni e altri dispositivi digitali sequestrati durante le indagini dell’Interpol sulle truffe di ingegneria sociale. Interpol

Le truffe di ingegneria sociale coinvolgono i perpetratori che inducono le vittime a fornire informazioni sensibili, spesso con l’obiettivo di commettere frodi finanziarie. I criminali possono avvicinare le vittime in vari modi, anche se e-mail, messaggi e telefonate sono i metodi più comuni. Sia le aziende che gli individui possono essere presi di mira in truffe di ingegneria sociale e in alcuni casi le vittime finiscono per trasferire inconsapevolmente enormi quantità di denaro sui conti dei criminali.

L’Interpol ha affermato di aver fatto irruzione in numerosi call center sospettati di frode nelle telecomunicazioni o truffa, con molte delle strutture presumibilmente coinvolte in inganni telefonici, truffe romantiche, inganni e-mail e relativi crimini finanziari.

Citando alcune delle sue punture di successo, l’Interpol ha affermato che la polizia di Singapore ha utilizzato le informazioni raccolte per salvare un’adolescente vittima di una truffa che era stata indotta con l’inganno a fingere di essere stata rapita, “inviando video di se stesso con ferite finte ai suoi genitori e cercando un 1,5 milioni di euro (circa 1,6 milioni di dollari) di riscatto.

In un altro caso, i poliziotti hanno arrestato un cittadino cinese sospettato di coinvolgimento in uno schema Ponzi che si stima abbia frodato circa 24.000 vittime su 34 milioni di euro (circa 35,6 milioni di dollari).

Rory Corcoran, direttore del Financial Crime and Anti-Corruption Centre dell’Interpol, ha affermato che crimini di questa natura sono “una seria preoccupazione per molti paesi e hanno un effetto estremamente dannoso su economie, imprese e comunità”.

Corcoran ha aggiunto: “La natura internazionale di questi crimini può essere affrontata con successo solo dalle forze dell’ordine che collaborano oltre i confini, motivo per cui l’Interpol è fondamentale per fornire alla polizia di tutto il mondo una risposta tattica coordinata”.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.