La nuova fotocamera per smartphone Samsung da 200 MP ha un aspetto incredibile

Samsung ha in cantiere un nuovo sensore per fotocamera per smartphone, che offre una risoluzione di 200 megapixel con alcuni nuovi trucchi al seguito. Chiamato ufficialmente ISOCELL HP3, questo non è il primo sensore per fotocamera da 200 MP di Samsung, ma ha i pixel più piccoli che l’azienda ha montato su un sensore fino ad oggi. L’azienda ha già iniziato a inviare campioni ai fornitori e mira a iniziare la produzione di massa entro la fine dell’anno.

È interessante notare che il sensore della fotocamera da 200 megapixel ISOCELL HP1 di prima generazione di Samsung deve ancora apparire su un telefono disponibile in commercio, ma sembra che l’azienda voglia mantenere intatto lo slancio dell’innovazione. Il miglioramento chiave che arriva con ISOCELL HP3 è che presenta pixel da 0,56 micron, consentendo a Samsung di produrre un formato sensore per fotocamera da 1/1,14 pollici più piccolo, mentre il suo predecessore offriva pixel da 0,64 micron che hanno aperto la strada a 1/1,22 –profilo sensore pollici.

Il vantaggio principale qui è che la superficie del sensore più piccola occupa meno spazio, il che significa che i marchi non avranno molti problemi a mantenere i loro telefoni sottili nonostante siano dotati di un sensore della fotocamera da 200 MP. Samsung ha recentemente mostrato le doti del suo ultimo sensore della fotocamera scattando foto di gatti e stampando una tela gigante più grande delle dimensioni di un campo da basket. L’obiettivo era mostrare gli incredibili livelli di dettaglio che la fotocamera può catturare.

Molti aggiornamenti significativi

Oltre ai pixel più piccoli, ISOCELL HP3 viene fornito con alcune modifiche software per migliorare i risultati. Tra questi c’è una nuova tecnologia di binning dei pixel Tetra2 (o Tetra Square) che unisce 16 pixel adiacenti per creare un super pixel più grande in grado di assorbire più dati di luce per produrre foto più luminose e dettagliate, specialmente in situazioni difficili.

Rispetto al normale processo di binning dei pixel, il sistema Tetra2 lo esegue in due fasi. Innanzitutto, unisce quattro pixel da 0,56 micron utilizzando algoritmi di remosaico per creare un super pixel più grande di 1,12 micron mentre l’immagine risultante è di 50 MP. Successivamente, una matrice 2×2 di quattro super pixel da 1,12 micron viene combinata per creare un pixel ancora più grande di 2,24 micron per produrre foto da 12,5 MP. Puoi leggere maggiori dettagli su come la tecnologia di binning dei pixel produce effettivamente una differenza tangibile nel nostro esplicativo.

Samsung sta anche migliorando il gioco della messa a fuoco automatica con il sensore ISOCELL HP3. Superando l’autofocus a rilevamento di fase (PDAF) Dual Pixel Pro visto sui suoi precedenti sensori della fotocamera, l’ultima offerta della divisione fotocamere di Samsung adotta la nuova tecnologia Super QPD che arma ogni pixel con capacità di messa a fuoco automatica e si basa su un sistema che mette a “obiettivo singolo su quattro pixel adiacenti per rilevare le differenze di fase in entrambe le direzioni orizzontale e verticale.”

I risultati finali sono colori più accurati e un’esperienza di blocco della messa a fuoco più rapida. Samsung sta anche passando a una funzione Smart ISO Pro aggiornata per l’imaging HDR. Invece di un approccio a doppio ISO che combina due immagini acquisite con impostazioni ISO alte e basse per produrre lo scatto HDR finale, la nuova versione si basa su un approccio a triplo scatto per scattare tre immagini a tre diversi livelli ISO (basso, medio , e alti) per produrre una gamma dinamica ancora più ampia.

Dimensioni del sensore sul sensore isocell Hp3

Un altro aggiornamento chiave in arrivo con il sensore della fotocamera ISOCELL HP3 da 200 MP (uno che gli appassionati di fotografia apprezzeranno), è che aumenta l’acquisizione a 10 bit e 12 bit fino all’acquisizione RAW a 14 bit. Per quanto riguarda la registrazione video, il nuovo sensore Samsung è in grado di registrare nativamente in 8K senza alcun ritaglio, mentre i video in 4K possono essere girati con un frame rate fino a 120fps. Video al rallentatore Full HD a 480 fps.

Quando puoi aspettarti di vederlo su un telefono?

Il nuovo sensore da 200 MP di Samsung probabilmente non apparirà in un telefono Samsung Galaxy quest’anno, poiché gli aggiornamenti della fotocamera sono solitamente riservati ai flagship Galaxy S. La scommessa più ovvia sarebbe il Galaxy S23 Ultra, che probabilmente romperà la copertura nel primo trimestre del 2023. Tuttavia, ci sono alcuni marchi che si dice stiano già lavorando su telefoni con fotocamere da 200 MP.

Mano che tiene il Samsung Galaxy S22 Ultra
Adam Doud/Trend digitali

Tra questi c’è un’imminente ammiraglia Motorola che dovrebbe debuttare ufficialmente il prossimo mese. Secondo quanto riferito, il telefono sarà armato con il SoC Snapdragon 8+ Gen 1 di Qualcomm e potrebbe anche offrire una ricarica rapida da 125 W. A marzo, un’immagine trapelata che presumibilmente mostrava lo Xiaomi 12 Ultra è apparsa online, rivelando una configurazione a tripla fotocamera con un sensore da 200 MP nella parte superiore.

Tuttavia, entrambi i telefoni stanno probabilmente utilizzando il sensore ISOCELL HP1 e non ISOCELL HP3. Quest’ultimo molto probabilmente apparirà nei telefoni che debutteranno verso la fine dell’anno, o forse all’inizio del prossimo anno con il Galaxy S23 Ultra. Inoltre, se la strategia telefonica di marchi cinesi come Vivo e Oppo è qualcosa da seguire, l’anno prossimo potremmo ottenere le ammiraglie delle serie Find X e X incentrate sulla fotocamera da Oppo e Vivo, rispettivamente, il prossimo anno, facendo oscillare il nuovo sensore della fotocamera ISOCELL HP3 di Samsung.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.