La lenta morte di Internet Explorer è finalmente arrivata

Oggi, Microsoft sta concludendo il ritiro e il supporto di fine vita per il suo browser Internet Explorer.

Ciò completerà una transizione di mesi da Internet Explorer a Microsoft Edge. Edge è il browser principale del marchio dall’inizio del 2020, che ora è il browser predefinito sui nuovi dispositivi Windows.

Microsoft ha dichiarato in un blog che il suo invio finale per Internet Explorer non sarà immediato, ma verrà lanciato nei prossimi mesi. Le icone di Internet Explorer saranno ancora presenti sui desktop ma ti invieranno a Microsoft Edge in modalità Internet Explorer.

Microsoft Edge aveva già un pulsante “Ricarica in modalità IE” nella barra delle applicazioni per abituarti all’utilizzo del nuovo browser. La modalità Internet Explorer consente di visualizzare siti Web e applicazioni basati su script e codice legacy in modo più compatibile.

Il marchio ha in programma di disabilitare Internet Explorer e rimuovere le sue icone dal sistema operativo Windows in un futuro aggiornamento.

Il piano di pensionamento di Microsoft per Internet Explorer influirà su tutte le versioni del browser attualmente supportate su Windows 10 Home, Pro, Enterprise, Edu e IoT, ha affermato il marchio.

Microsoft Edge ha già dimostrato di essere abbastanza popolare con circa 212.695.000 utenti in tutto il mondo, secondo uno studio di Atlas VPN. I dati di Statcounter collocano Edge a circa il 10,07% dei browser più utilizzati a livello globale.

Tuttavia, sembra esserci ancora un solido gruppo di utenti che mantiene vivo Internet Explorer, organizzazioni professionali che eseguono Windows 10.

Secondo una ricerca del gruppo di gestione delle risorse IT Lansweeper, circa 9 milioni di dispositivi utilizzati in 33.000 diverse organizzazioni utilizzano ancora il browser legacy.

Molti dei motivi per cui le organizzazioni potrebbero aver sospeso l’aggiornamento a Microsoft Edge includono i reparti IT che non sono a conoscenza dello stato di fine vita di Internet Explorer, problemi di costi e altre questioni aziendali, ha detto Lansweeper a TechRadar Pro.

Poiché gli aggiornamenti finali iniziano a colpire i desktop per disabilitare Internet Explorer, le aziende dovranno prestare attenzione.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.