La follia del monitor Computex 2022: 500 Hz, OLED da 48 pollici e altro

Finora il Computex 2022 è stato un po’ un miscuglio. Abbiamo appreso dei prossimi processori Ryzen 7000 di AMD, il che è piuttosto eccitante, ma d’altra parte, le cose sono state piuttosto tranquille sul fronte delle schede grafiche.

Quando si tratta di monitor, tuttavia, ciò non potrebbe essere più lontano dalla verità. Alla fiera di quest’anno, abbiamo avuto un assaggio del futuro dei display di gioco, che vanno dalla tecnologia dei pannelli di nuova generazione a velocità di aggiornamento inaudite.

Il re della velocità

Asus

Abbiamo già ricevuto annunci di grandi monitor da Asus, MSI, Gigabyte, LG e Samsung e potrebbero esserci altri in arrivo.

Ma finora Asus sembra rubare la corona, almeno per quanto riguarda i giocatori. Insieme a Nvidia, ha introdotto il primo monitor da gioco abilitato per G-Sync con una frequenza di aggiornamento di 500 Hz. Per il contesto, molte persone usano ancora un display a 60 Hz, anche per i giochi, e 144 Hz è attualmente considerato uno dei punti deboli più convenienti che ti consente di giocare a tutti i tipi di giochi. Ovviamente i numeri salgono anche più in alto, a 240Hz e 360Hz. Ora, l’Asus ROG Swift arriva con 500Hz, pronto a rubare i riflettori.

A parte le impressionanti frequenze di aggiornamento, il monitor è dotato di un pannello e-TN Full HD da 24,1 pollici (1.920 x 1080), che secondo Asus, dovrebbe offrire tempi di risposta fino al 60% migliori rispetto a un TN standard. Offre l’analizzatore di riflessi di Nvidia e G-Sync integrati, che lavorano in tandem per ridurre ulteriormente il ritardo di input. Questo è il tipo di monitor che sceglieresti per i giochi di eSport frenetici, come Counter-Strike: offensiva globale, Sorvegliare, PUBGe simili.

Le belle immagini sono proprio dietro l’angolo

Passando da Asus, abbiamo una serie di display che potrebbero essere in grado di offrire esperienze visive straordinarie. Mentre Asus ha fatto di tutto per la frequenza di aggiornamento, altri marchi, come MSI, LG e Samsung, hanno scelto un approccio più equilibrato. In alcuni casi, questo equilibrio oscilla nella direzione opposta, dove i colori profondi e l’immersione hanno la priorità su frequenze di aggiornamento rapide. C’è qualcosa per tutti.

MSI ha introdotto un nuovo display, oltre a una miriade di altro hardware, comprese le nuove schede madri X670 per i prossimi processori Zen 4 di AMD. Sebbene abbia parlato delle schede madri, MSI ha tenuto la bocca chiusa su questo display, ma puoi vederlo nella cabina virtuale Computex di MSI. Lo schermo è etichettato come “MSI MEG 342C QD-OLED”, il che implica che è dotato della tecnologia OLED a punti quantici.

L'MSI MEG 342C QD-OLED è stato annunciato martedì al Computex 2022.

Finora, MSI deve ancora rilasciare le specifiche di questo monitor, ma sapendo che si tratta di un pannello QD-OLED, è destinato a offrire un’esperienza utente soddisfacente grazie alla profondità e alla luminosità della tavolozza dei colori. Il monitor è chiaramente curvo: WePC prevede una curvatura di 1.800R e una frequenza di aggiornamento di 175Hz, completata da diverse funzionalità di gioco desiderabili, come il mirino intelligente.

Anche l’imminente Odyssey Neo G7 di Samsung è curvo, ma a differenza dell’MSI MEG, sappiamo già un bel po’ del monitor Samsung. Conosciuto anche come Samsung S32GB75, è stato introdotto durante il Computex 2022. Si tratta di un monitor VA da 32 pollici con una curvatura 1000R che supporta uscite 4K. È meravigliosamente luminoso, valutato fino a 1.000 nit di luminosità di picco, tutto grazie alle 1.196 zone di attenuazione locale mini LED. Presenta inoltre un elevato rapporto di contrasto e una frequenza di aggiornamento di 165 Hz.

LG UltraGear offre una novità per il marchio

La tendenza di immagini straordinarie probabilmente continuerà con tre nuove voci nella gamma UltraGear di LG: 32GQ950, 32GQ850 e 48GQ900. Queste stringhe di numeri e lettere si traducono in due modelli da 32 pollici con pannelli Nano IPS e un gigantesco display OLED da 48 pollici. Tutti e tre sono stati realizzati pensando ai giocatori, motivo per cui bilanciano cose come la profondità del colore, i contrasti e la luminosità con frequenze di aggiornamento che possono essere overcloccate per un po’ di aumento della velocità in più.

L’UltraGear 48GQ900 da 48 pollici è il primo monitor da gioco OLED di LG. Offre l’accesso ai giochi 4K, un tempo di risposta di 0,1 millisecondi e una frequenza di aggiornamento di 120 Hz che puoi portare fino a 138 Hz. Proprio come gli altri due schermi, supporta HDMI 2.0, frequenze di aggiornamento variabili (VRR) ed è compatibile sia con Nvidia G-Sync che con AMD FreeSync Premium. Vale la pena notare che le altre due voci supportano AMD FreeSync Premium Pro.

I restanti due schermi hanno le stesse dimensioni (tecnicamente 31,5 pollici) ed entrambi hanno supporti flessibili con perno, inclinazione e regolazione dell’altezza. Hanno anche pannelli Nano IPS con tecnologia ATW Polarizer, che è un’altra novità per LG e dovrebbe apportare un grande miglioramento in termini di riproduzione dei colori. Entrambi hanno un tempo di risposta di 1 ms, ma variano in termini di luminosità, risoluzione e frequenza di aggiornamento.

L’UltraGear 32GQ950 è un monitor da gioco 4K che può raggiungere una luminosità fino a 1.000 nit: è certificato VESA Display HDR 1000. Ha una frequenza di aggiornamento leggermente superiore di 144 Hz che può essere portata fino a 160 Hz. Il fratello più prossimo, l’UltraGear 32GQ850, è un monitor QHD con una risoluzione di 2.560 x 1.440 e frequenze di aggiornamento deliziosamente elevate di 240 Hz/260 Hz OC. Tuttavia, le prestazioni veloci hanno un costo: la luminosità è ridotta a un massimo di 600 nits.

Infine, sebbene questo non sia un nuovo monitor di per sé, Gigabyte ha annunciato che è recente Aorus FO48U monitor di gioco su larga scala ha ricevuto il Best Choice Award 2022 del Computex. Una dimensione di 48 pollici può sembrare enorme per la maggior parte dei giocatori, ma lo schermo di Gigabyte ha molto da consigliarlo: frequenze di aggiornamento decenti di 120 Hz, pannello OLED e un’ampia gamma di colori DCI-P3/130% sRGB del 98%. A differenza degli altri display, è già disponibile per la vendita, quindi se ti piacciono i giochi su uno schermo enorme, sai cosa fare.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.