Il visore Pimax Crystal VR per “portare la chiarezza a un altro livello”

Le guerre per le cuffie per realtà virtuale sembrano accendersi con Pimax che annuncia il Pimax Crystal. Questo nuovo visore VR sposa QLED con la tecnologia mini-LED che secondo Pimax “porterà la chiarezza a un altro livello”.

Un altro motivo per cui Pimax deve vantarsi della sua chiarezza visiva sono le lenti utilizzate dal Crystal. Pimax utilizza lenti asferiche in vetro invece delle lenti in plastica utilizzate da altre cuffie. L’azienda afferma che ciò consente loro di migliorare la chiarezza aumentando la trasmittanza e riducendo la luce diffusa e l’aberrazione.

Le lenti in vetro consentono il passaggio di più luce rispetto alle lenti in plastica e Pimax dichiara un tasso di trasmissione del 99%. L’uso del vetro riduce anche la quantità di luce diffusa che entra nell’obiettivo e preclude la necessità di un software per regolare l’aberrazione della luce.

Pimax afferma anche che il vetro consente loro di adottare un nuovo processo di rivestimento a tre strati. Il primo è un rivestimento a luce blu che filtra il 99% della luce blu, il secondo è un filtro per la polvere e il terzo è un rivestimento antiriflesso.

In termini di specifiche, il Pimax Crystal vanta una risoluzione di 2880 x 2880 per occhio con 42 pixel per grado (PPD). Questo è ben al di sopra del PPD della maggior parte delle cuffie. Con una rapida frequenza di aggiornamento di 160 Hz, dovrebbe ridurre l’effetto “porta dello schermo”.

La combinazione della tecnologia QLED e mini-LED consente inoltre una gamma cromatica molto più ampia per una migliore riproduzione dei colori.

I proprietari potranno anche sostituire gli obiettivi per regolare il campo visivo (FOV). Un set ha un campo visivo di 120 gradi mentre l’altro ha un campo visivo di 140 gradi.

Internamente, il Pimax Crystal sfoggia un chip Qualcomm XR2, Wi-Fi 6E, auto-IPD (distanza interpupillare) e tracciamento oculare Tobii. Questo rende il Crystal un visore VR altamente capace e molto costoso.

Il Pimax Crystal verrà spedito nel terzo trimestre del 2022 e include l’auricolare, due controller, una batteria da 6000 mAh e gli obiettivi da 140 gradi per ben $ 1.900. Questo è molto diverso dalla maggior parte dei visori VR di consumo che costano duecento dollari.

Cuffie e controller Pimax Crystal VR.

A quel punto, Joshua Son, direttore associato di Pimax, lo confronta con una console di gioco di fascia alta o un PC da gioco che consente ai giocatori di ottenere la migliore grafica sul mercato. Il Pimax Crystal mira a fornire la migliore fedeltà visiva di qualsiasi visore VR di consumo disponibile.

Parlando di visori VR concorrenti, la startup di San Francisco Viture ha recentemente presentato Viture One, un visore a realtà mista che consente agli utenti di giocare o consumare contenuti ovunque ci sia un segnale wireless. Sebbene non abbia la stessa fedeltà visiva, è molto più economico e potenzialmente più utile.

Le guerre delle cuffie VR sembrano solo all’inizio e sarà interessante vedere altri concorrenti sfidare marchi affermati come Meta.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.