Il tuo Chromebook ora ha accesso alle foto del tuo telefono

L’ultimo aggiornamento per Chromebook, ChromeOS 103, lancia alcune delle nuove interessanti funzionalità annunciate a Google I/O e CES, inclusa la possibilità di vedere le foto del tuo telefono Android sul tuo Chromebook.

Ci sono tre nuove cose a cui prestare attenzione sul tuo Chromebook in ChromeOS 103, ma la caratteristica più importante è la possibilità di accedere istantaneamente alle ultime foto che hai scattato sul tuo telefono direttamente sul tuo Chromebook tramite Phone Hub.

La seconda funzionalità, nel frattempo, ti consente di ottenere un Chromebook online con la condivisione nelle vicinanze. A chiudere le cose c’è una nuova funzione Screencast, che semplifica la registrazione dello schermo in modi nuovi e divertenti in modo nativo in ChromeOS.

Questa nuova capacità di vedere le foto dal tuo telefono Android sul Chromebook funziona anche se sei offline. Dopo aver scattato una foto sul tuo telefono, verrà mostrata all’interno di Phone Hub sul tuo laptop in una nuova sezione “foto recenti”. Ciò elimina la necessità di inviare immagini tramite e-mail o utilizzare servizi cloud. In teoria, è molto simile alla funzione delle foto nell’app Phone Link di Microsoft su Windows 10 e Windows 11.

Per quanto riguarda la condivisione nelle vicinanze, ora puoi visitare la pagina delle impostazioni Internet sul tuo telefono Android, seleziona Rete Wi-Fipoi Condivideree tocca il Qui vicino file sotto il codice QR per portare online il tuo Chromebook. Questo porterà le credenziali Wi-Fi al tuo Chromebook in modo che possa connettersi a Internet con facilità.

In precedenza abbiamo parlato di Screencast durante un incontro con Google ed è progettato in modo che chiunque possa registrare, ritagliare e condividere le registrazioni dello schermo trascritte con Google Drive. È una nuova app di sistema in ChromeOS 103 e ti consentirà persino di disegnare o scrivere sullo schermo mentre registri. L’app è semplice e facile da usare rispetto alle soluzioni concorrenti su MacOS e Windows.

Google afferma che alcune funzionalità aggiuntive arriveranno su ChromeOS questa estate, comprese quelle che faranno funzionare meglio tutti i tuoi dispositivi insieme. Un esempio è Fast Pair, che ti consente di accoppiare centinaia di cuffie, inclusi Pixel Buds, molto più velocemente con il tuo dispositivo Chromebook.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.