Il fuoristrada in una Jeep plug-in è come fare un’escursione con l’aria condizionata

Per un’attività che si svolge in natura, il fuoristrada non ha un’immagine particolarmente green. La maggior parte delle auto elettriche non sono state progettate per avventurarsi nella natura selvaggia che i loro propulsori a emissioni zero stanno apparentemente proteggendo, lasciando quel territorio ai consumatori di gas. Il nome più famoso nei veicoli fuoristrada mira a cambiarlo.

Come la maggior parte delle altre case automobilistiche, Jeep deve affrontare pressioni per ridurre il consumo di carburante e rendere felici gli investitori in un momento in cui i nuovi arrivati ​​dei veicoli elettrici come Tesla e Rivian sono diventati i beniamini del mercato azionario. Quindi Jeep sta cercando di elettrificare la sua gamma mantenendo la sua eredità fuoristrada. I SUV completamente elettrici sono in fase di sviluppo, ma Jeep sta iniziando con gli ibridi plug-in, che hanno motori a benzina ma possono comunque percorrere una distanza significativa con l’energia elettrica.

L’anno scorso Jeep ha lanciato una versione ibrida plug-in del suo iconico Wrangler, seguita dalla Grand Cherokee 4xe del 2022. La casa automobilistica è così sicura che la Grand Cherokee 4xe sia un vero affare che ha invitato Digital Trends nella mecca del fuoristrada che è Moab, nello Utah, per testarla sui sentieri.

Jeep è a casa lontano da casa

Attraversato da sentieri che sono l’eredità dell’estrazione dell’uranio e confinante con i parchi nazionali di Canyonlands e Arches, Moab è un parco giochi fuoristrada. I dirigenti Jeep lo chiamano la casa lontano da casa del marchio, e questo è certamente il caso durante l’annuale Safari Jeep di Pasqua.

Avviato nel 1967 dalla Camera di Commercio di Moab e attualmente ospitato dal club a quattro ruote motrici Red Rock 4-Wheelers, Easter Jeep Safari è iniziato come un trail drive di un giorno. Da allora è diventato un evento di nove giorni che attira appassionati di fuoristrada da tutto il paese. Jeep utilizza l’evento per scopi promozionali, sfoggiando una manciata di concept car ogni anno e invitando i media a testare i suoi ultimi modelli di produzione.

La jeep ci ha liberato su un sentiero di circa due miglia vicino a Courthouse Rock che includeva un mix di roccia scivolosa e sabbia, per non parlare dello splendido scenario del deserto. E abbiamo fatto questa guida senza usare nemmeno una goccia di benzina.

Menu della dinamica del veicolo dell'ibrida plug-in Jeep Grand Cherokee 4xe 2022.

La Grand Cherokee diventa ibrida plug-in

Jeep ha aggiunto il modello ibrido plug-in Grand Cherokee 4xe alla gamma come parte di una recente riprogettazione del popolare SUV. Sebbene abbia una batteria abbastanza grande da 17 kilowattora che copre l’intero credito d’imposta federale di $ 7.500 per veicoli elettrici e consente 25 miglia di autonomia elettrica, la 4xe è prima una Jeep e una seconda ibrida plug-in.

Il propulsore, composto da un motore quattro cilindri turbo da 2,0 litri e da un cambio automatico a otto rapporti con assistenza elettrica, è accoppiato a un tradizionale sistema di trazione integrale meccanica. Quindi il 4xe ha una scatola di trasferimento con gamma bassa come una Grand Cherokee standard, oltre a un differenziale elettronico a slittamento limitato. Ciò consente di deviare la potenza su qualsiasi ruota abbia trazione, nonché di utilizzare una marcia bassa che consente al 4xe di strisciare su superfici sconnesse senza interrompere la trazione.

Anche il sistema ibrido plug-in non influisce sulla confezione. Con le sospensioni pneumatiche disponibili pompate fino all’altezza di marcia massima, il modello Grand Cherokee 4xe Trailhawk più hardcore ha 10,9 pollici di altezza da terra, un angolo di attacco di 35,7 pollici, un angolo di breakover di 22,3 pollici e un angolo di partenza di 30 pollici, secondo la scheda tecnica. I modelli Gasoline Grand Cherokee migliorano leggermente alcune di queste cifre, ma aiutano comunque a garantire che il 4xe non si blocchi sugli ostacoli.

Per questo viaggio, però, Jeep ci ha fornito un Grand Cherokee 4xe Overland piuttosto che il Trailhawk completo. Un modello più tradizionale, l’Overland ha diversi cruscotti anteriori e posteriori che influiscono sugli angoli di avvicinamento e partenza, ma ha ancora la trazione integrale meccanica Jeep, le sospensioni pneumatiche, i pneumatici fuoristrada e le piastre paramotore in acciaio per proteggere la trasmissione e il pacco batteria .

Un gruppo di Jeep fuoristrada a Moab, Utah.

Colpire il sentiero

Con l’Overland già sollevato fino alla sua piena altezza fuoristrada, ci siamo issati al posto di guida e siamo immediatamente passati alla modalità elettrica, spegnendo il motore a benzina. Abbiamo quindi puntato la Jeep verso uno scaffale roccioso, ci siamo arrampicati con l’aiuto di un osservatore e siamo caduti in un convoglio dietro altri due Grand Cherokee e una guida in un camioncino Jeep Gladiator. Non abbiamo dovuto ripensare al gruppo propulsore.

In modalità elettrica, il 4xe non ha riservato sorprese, permettendoci di concentrarci sulla scelta della traiettoria giusta per evitare di rimanere incastrati, e di rimanere sul sentiero per evitare di calpestare piante o terreno. Non abbiamo avuto problemi nemmeno a mantenere il 4xe in modalità elettrica. Sebbene il motore a benzina si avvii automaticamente con l’acceleratore pesante, non abbiamo riscontrato una situazione in cui ciò si è reso necessario. Ciò si è verificato su una guida precedente in cui era necessaria una maggiore accelerazione per mantenere lo slancio su pendii ripidi, tuttavia. In caso contrario, l’unico fattore limitante è la carica della batteria e su questa unità ne abbiamo avuti in abbondanza.

Tutto ciò ha reso l’esperienza fuoristrada abbastanza normale e senza drammi. Ma l’energia elettrica non corrispondeva solo alla guidabilità della combustione interna. Ha fornito anche alcuni vantaggi extra.

Vista posteriore di tre quarti della Jeep Grand Cherokee 4xe ibrida plug-in del 2022.

Suono del silenzio

Per quanto amiamo una buona nota di scarico, il fuoristrada è semplicemente migliore con un motore elettrico silenzioso. Senza la distrazione dei rumori del motore, era più facile apprezzare lo scenario che stavamo attraversando. Era quasi come fare un’escursione, ma con l’aria condizionata.

Come per ogni discussione sui motori elettrici, i dirigenti Jeep si sono affrettati a sottolineare i vantaggi della coppia immediatamente disponibile. Mentre i motori a combustione interna devono aumentare di giri per produrre la coppia massima, con un motore elettrico è disponibile al minimo movimento dell’alluce. È il segreto dietro l’accelerazione di una Tesla Model S o di una Lucid Air, che tende ad ammorbidire gli organi, ma in un fuoristrada consente un’applicazione più fluida della potenza alle basse velocità.

Abbiamo sperimentato l’importanza di ciò passando dalla modalità completamente elettrica a E-Save, che accende il motore a benzina per preservare la carica della batteria. Era molto più facile controllare l’accelerazione con il motore elettrico rispetto al motore a gas, che aveva un’erogazione di potenza massima che sconvolse la Grand Cherokee. Ciò non solo ha reso la guida più accidentata con lo spostamento del peso, ma ha anche aumentato la possibilità di slittamento delle ruote, che avrebbe potuto lasciarci bloccati.

Prenderemo il flusso costante di coppia e la silenziosa erogazione di potenza di un motore elettrico ogni giorno. Il fuoristrada elettrico è il miglior fuoristrada.

Il concept Jeep Grand Cherokee 4xe Easter Jeep Safari del 2022.

Possibilità e problemi

Non tutti i proprietari vogliono mantenere le loro scorte di SUV e Jeep sta cercando di affrontare anche questo. Uno dei concept di Easter Jeep Safari del 2022 era un Grand Cherokee 4xe Trailhawk con pneumatici da 33 pollici più grandi che rendevano più facile scavalcare le cose rispetto alla versione di serie. Mentre i passaruota e i parafanghi sono stati modificati per l’autorizzazione, Jeep ha notato che non sono state apportate modifiche al sistema di sospensione pneumatica. È una buona indicazione che i proprietari di 4xe potranno modificare i loro veicoli proprio come gli altri proprietari di Jeep.

Jeep prevede di svelare il suo primo modello di produzione completamente elettrico nel 2023 e lancerà più veicoli elettrici per i mercati globali fino al 2025. Questi modelli elettrici richiederanno probabilmente un approccio diverso rispetto al semplice fissaggio di motori elettrici alle architetture esistenti, come con il plug-in 4xe negli ibridi e nei concetti Wrangler Magneto completamente elettrici, che non furono mai destinati alla produzione.

Il Grand Cherokee 4xe e il suo fratello Wrangler 4xe possono portare i conducenti sul sentiero a benzina e consentire il fuoristrada elettrico, ma per i futuri veicoli elettrici, Jeep probabilmente dovrà migliorare l’efficienza per fornire una quantità utilizzabile di autonomia nel mondo reale . Non è chiaro esattamente come ciò accadrà.

Altre aziende hanno già iniziato a costruire fuoristrada elettrici. Il camioncino Rivian R1T offre 314 miglia di autonomia e, come abbiamo scoperto in una prima guida, capacità serie. Mostra cosa si può fare con una piattaforma EV dedicata. In alternativa, GMC ha inserito un pacco batteria sovradimensionato nell’Hummer EV per ottenere un’autonomia dichiarata di 329 miglia, ma ciò ha portato a un colosso di circa 9.000 libbre che sarà costruito solo in numero abbastanza piccolo.

Badge ibrido plug-in 4xe di Jeep.
Stephen Edelstein/Trend digitali

Un altro fattore è la ricarica. Jeep ha stretto una partnership con Electrify America per la realizzazione di stazioni di ricarica a energia solare presso i trailheads. L’energia solare significa che queste stazioni non devono essere collegate alla rete in modo che possano essere collocate facilmente in località remote e fornire elettricità pulita. Quella rete non è stata ancora costruita, tuttavia. Mentre Jeep ha affermato l’anno scorso che stava aprendo un sito a Moab, ha utilizzato un caricabatterie portatile per mantenere i veicoli riforniti per questo viaggio.

Quando Digital Trends ha chiesto al CEO di Jeep Christian Meunier altri piani per costruire un’infrastruttura di ricarica, ha solo detto che Jeep rimane “impegnata” a supportare la ricarica senza offrire ulteriori dettagli. Considerando lo stato sottosviluppato della rete di ricarica nazionale anche nei corridoi urbani molto trafficati, resta ancora molto lavoro da fare per allontanare i conducenti di Jeep dai sentieri battuti con l’energia elettrica.

Quindi, mentre è emozionante vedere un pilastro del fuoristrada come Jeep abbracciare l’elettrificazione e il Grand Cherokee 4xe ha offerto un allettante assaggio del fuoristrada elettrico, probabilmente passerà molto tempo prima che esperienze come la nostra diventino all’ordine del giorno.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.