I nuovi benchmark mostrano che Intel Arc A380 non è una causa persa

Da quando è stata rilasciata silenziosamente, la GPU discreta Intel Arc A380 ha raccolto per lo più recensioni sfavorevoli. Sebbene i primi benchmark fossero promettenti, testare la GPU in scenari di gioco del mondo reale ha rivelato che non riesce nemmeno a tenere il passo con l’AMD Radeon RX 6400 entry-level.

Ora ci sono informazioni che provengono direttamente dalla fonte: Intel ha rivelato i dati ufficiali per la GPU A380, inclusi benchmark e specifiche. Con alcune informazioni oneste sulle prestazioni effettive della GPU, le cose stanno iniziando a sembrare un po’ meno deprimenti per l’Intel A380.

Wccftech

Le notizie su Intel Arc Alchemist A380 stanno iniziando a darci un colpo di frusta: sarà una GPU economica decente o sarà schiacciata dal peso della concorrenza proveniente da opzioni simili, ma ben testate e comprovate da Nvidia e AMD? La giuria è ancora in quella, ma almeno questa volta abbiamo ricevuto una serie di informazioni affidabili sulla GPU.

A seguito di precedenti perdite e benchmark, ora abbiamo notizie dalla stessa Intel, complete delle specifiche complete della prima GPU dedicata dell’azienda e di un lungo elenco di benchmark. Anche se i benchmark che provengono direttamente dal produttore potrebbero sembrare imprecisi per alcuni, Intel sembra aver fatto la dovuta diligenza per assicurarsi che i risultati non si inclinassero a suo favore, quindi i test sembrano abbastanza credibili. Scendiamo.

L’Intel Arc A380 viene fornito con un totale di 1.024 core FP32 (8 Xe-core) e 6 GB di memoria GDDR6 con clock a 16 Gbps su un bus a 96 bit. La velocità di clock può essere aumentata fino a 2,35 GHz sul modello di riferimento e sappiamo già che la versione personalizzata di Gunnir arriva fino a 2,45 GHz. Il TBP dell’A380 varia da meno di 75 watt a 2 GHz a oltre 80 W con una velocità di clock potenziata.

Intel menziona anche un’opzione di alimentazione che va oltre gli 87 watt, che sarà probabilmente utilizzata da design personalizzati della scheda, come la già citata GPU Gunnir a doppia ventola con un TBP da 92 watt.

In allegato alle specifiche è arrivato un elenco di 20 benchmark in cui Intel confronta la sua scheda grafica con la Nvidia GeForce GTX 1650 e l’AMD Radeon RX 6400. Ogni GPU è stata testata su un sistema con un Intel Core i5-12600K, che è uno dei migliori processori Intel, una scheda madre MSI Pro Z690-A e 32 GB di RAM DDR4, nonché un SSD NVMe da 4 TB. È improbabile che l’Arc A380 si trovi in ​​un sistema del genere, essendo una scheda entry-level, ma tutte e tre le GPU erano su un terreno di gioco uniforme poiché sono state tutte testate con gli stessi componenti.

Scheda grafica Intel Arc Alchemist A380.
Intel

Intel ha messo alla prova le tre schede grafiche nei giochi a 1080p con impostazioni medie. In tutti i giochi, l’Intel Arc A380 è stato in grado di raggiungere oltre 60 frame al secondo (fps). Tuttavia, è stato ancora battuto dai suoi rivali nella maggior parte di loro e quando ha vinto, è stato con un margine relativamente piccolo. Questo è ciò che dà più peso a questi benchmark: Intel non ha cercato di gonfiare i risultati della GPU e ha mostrato che le cose stavano così. I benchmark sono anche abbastanza coerenti con ciò che abbiamo già visto prima.

È possibile visualizzare l’elenco completo dei risultati fps su Wccftech, la pubblicazione che è stata in grado di ottenere questi risultati da Intel. Per darvi un rapido riassunto, l’Intel Arc A380 è stato in grado di competere con l’AMD Radeon RX 6400. È stato per lo più superato dalla Nvidia GeForce GTX 1650, ma ancora una volta c’erano delle eccezioni. Intel è effettivamente riuscita a battere AMD Total War: Troy, The Witcher 3, F1 2021, e Naraka: Punta di lama.

Abbiamo visto che la GPU si comporta bene nei benchmark sintetici, battendo anche l’AMD Radeon RX 6500 XT (e rimanendo dietro l’RTX 3050, anche se non di molto), quindi è possibile che il problema non risieda nell’hardware, ma il software. Forse con ulteriori ottimizzazioni da parte di Intel, la potenza della scheda diventerà più evidente nei giochi. In questo momento, Intel deve competere in termini di prezzi e disponibilità e, con il rapido calo dei prezzi delle GPU, ciò potrebbe rivelarsi complicato.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.