Ho provato 3 app di identificazione delle piante e una è stata letale

Che tu sia come me e la mia famiglia, che ami coltivare piante, o che tu voglia sapere quali fiori di campo ci sono nel tuo giardino, se il tuo cane ha appena consumato qualcosa che è destinato a un pesante conto dal veterinario, o semplicemente ami fare escursioni e scoprire nuove cose , probabilmente sei stato tentato di provare un’app per l’identificazione dell’impianto.

Come parte di una famiglia ossessionata dalle piante, utilizzo già la funzione di ricerca visiva dell’iPhone, ma mi chiedevo come si sarebbero comportate le altre app e come sarebbe la funzione diagnostica spesso pubblicizzata. Abbiamo deciso di confrontare la funzionalità dell’iPhone con tre diverse app per l’identificazione delle piante: PictureThis, NatureID e Blossom, insieme a Google Lens.

Alla fine, uno avrebbe potuto finire per uccidere le mie piante.

Incontra le app

Potresti non aver sentito parlare della funzione di ricerca visiva integrata dell’iPhone. Attualmente è disponibile solo negli Stati Uniti, ma funziona in modo simile a Google Lens. Entrambi possono identificare le piante, insieme a molti altri oggetti, inclusi gli animali, ma a differenza delle app di identificazione delle piante disponibili, nessuno dei due può diagnosticare problemi di salute che le tue piante potrebbero dover affrontare. Sono gratuiti da usare.

Elizabeth Tirk / Tendenze digitali

PictureThis e Blossom richiedono abbonamenti per l’uso, ma offrono rispettivamente una settimana di prova gratuita e tre giorni. NatureID può essere utilizzato gratuitamente con un limite al numero di identificazioni che puoi effettuare; l’accesso completo richiede un abbonamento.

La caratteristica principale di tutte è la capacità di identificare le piante in casa, in giardino o durante una passeggiata. Un bonus qui è la possibilità di dirti se le piante che incontri sono tossiche per te o per i tuoi animali domestici. Personalmente, avere quella tranquillità in tasca in qualsiasi momento è, beh, tranquillo, calmo. Un’altra caratteristica che volevamo provare era la diagnostica fitosanitaria.

Oltre a queste nozioni di base, tutte le app offrivano promemoria, routine di cura, un esposimetro e la possibilità di porre una domanda a un esperto, oltre a consigli per libri sulle piante. PictureThis ha offerto qualcosa in più con la sua funzione di identificazione a 360 gradi, utilizzata per un riconoscimento più dettagliato. Ci sono anche identificazioni di insetti, uccelli e allergeni che puoi provare.

Come utilizzare Visual Look Up e Google Lens

Ecco come utilizzare le funzioni di identificazione delle piante gratuite sul tuo iPhone o telefono Android. Su iPhone, assicurati innanzitutto che iOS sia aggiornato in modo da avere accesso alla funzione e tieni presente che hai bisogno di un modello più recente di un iPhone XS o iPhone XR. Scatta una foto della pianta, aprila nel Fotografie app e cerca un’icona circolare con una “i” all’interno. Toccalo e Siri fornirà informazioni su ciò che vede nella foto.

Istruzioni visive passo passo per mostrare come utilizzare Google Lens.
Elizabeth Tirk / Tendenze digitali

Per utilizzare Google Lens, cerca l’app Google sul telefono o scaricala da Google Play. Scatta una foto di ciò che vuoi identificare, tuffati Opzioni su quell’immagine, scorri fino in fondo e seleziona Cerca con Google Lens. Un invito a vedi i risultati apparirà. Fai clic e la tua app Google si aprirà con i risultati.

Possono identificare con precisione le piante?

Le app sono riuscite tutte a identificare correttamente le mie piante? Sì e no. A volte sembrava un’ipotesi plausibile. Tuttavia, alcune delle app erano molto, molto più brave di altre. L’app che ha fallito dovrebbe ritirarsi. Non in campagna, perché tutte le piante potrebbero ottenere un’ordinanza restrittiva contro di essa. Ti sto guardando, NatureID, ma ne parleremo tra poco.

Un iPhone davanti alle piante che mostra informazioni sulle piante davanti.
Ricerca visiva su iPhone. Elizabeth Tirk / Tendenze digitali

Prima di tutto, il Visual Look Up dell’iPhone era accurato all’80% circa. A volte si avvicinava molto alla precisione del 100%, ma c’era qualche incertezza con piante dall’aspetto simile. Non è l’ideale poiché quelle sono le piante con cui più spesso abbiamo bisogno di aiuto. Google Lens, d’altra parte, anche se testato con piante abbastanza singolari, non ha avuto alcun problema.

PictureQuesto è stato estremamente accurato. L’unica volta che ha lottato è stato con minuscole piantine più piccole di un pollice. Se una pianta aveva anche una foglia lontanamente adulta, l’app sapeva di cosa si trattava. Sono rimasto colpito, così come la mia famiglia. È incredibilmente utile sapere che posso fidarmi dell’app per identificare correttamente le mie piante, il che mi consente di darle la migliore cura possibile.

Blossom è un secondo vicino a PictureThis. Di tanto in tanto ha lottato per identificare piante simili, ma ha comunque fatto abbastanza bene. Aveva anche un livello di precisione simile al Visual Look Up dell’iPhone. Adeguato è il modo migliore per descriverlo. Pagherei un abbonamento? Probabilmente no.

La delusione del gruppo è stata NatureID. Ci è voluto molto tempo prima che potesse darmi un’identificazione remotamente corretta. Nel complesso era circa il 35% accurato. Per chi si prende cura delle piante, avere informazioni errate potrebbe significare la morte. Non è l’ideale, così come questa app.

La diagnosi di salute è tutto e di più

Ho sognato un’app che può aiutarmi a capire come salvare le mie piante pietosamente morenti. La funzione diagnostica è senza dubbio la cosa migliore su queste app di identificazione dell’impianto. Mia madre, una sostenitrice della tecnologia, l’ha persino approvata.

PictureThis ha diagnosticato quasi sempre accuratamente i vari problemi di salute per ogni pianta scansionata. Ciò che ha davvero impressionato me e mia sorella è stato quanto fosse dettagliato ed esatto nella sua diagnosi. Descriverebbe quali parti della pianta erano aree problematiche e fornirebbe consigli specifici per la cura su come trattarla. Esso ci ha educato.

Blossom è stata in grado di diagnosticare principalmente le mie piante in qualche modo, ma soffriva di essere troppo vago per risolvere eventuali problemi. Potrebbe dirmi che c’era un problema di irrigazione, troppo o troppo poco, ma spesso non poteva dire se c’era marciume delle foglie o un altro problema correlato.

Con mio grande sgomento amante delle piante, NatureID era un pericolo per le mie piante quanto i loro problemi di salute. Ogni volta che provavo a diagnosticare piante malate, mi diceva allegramente che erano sane. Avevo una pianta di sedano appassita e triste e non solo l’ho chiamata Ranuncolo strisciante (che è simile visivamente, per essere onesti con l’app), ma ha detto che sembrava fantastica. Devo annaffiarlo? NatureID non la pensa così. La pianta non è d’accordo.

Mi ha ulteriormente infuriato quando, quando finalmente ha notato un problema, non poteva dirmi altro che informazioni generalizzate e confuse. Sapeva che qualcosa non andava e ha intuito che si trattava di un problema relativo all’acqua. Grazie, NatureID. Andrò a chiedere a PictureThis che succede dal momento che può effettivamente dirmelo. Tuttavia, come diceva mia madre, “Niente è più frustrante che spendere $ 300 per una pianta e farla morire”.

In tutta onestà, l’app è in versione beta, ma allo stato attuale non è affatto utile.

Limitazioni e una lista dei desideri

Cosa non potrebbero fare le app? Sebbene tutte e tre le app abbiano funzionalità diagnostiche per le piante, Visual Look Up e Google Lens no, ma sono completamente gratuite rispetto alle app basate su abbonamento, quindi è comprensibile. Tuttavia, nessuna delle app è in grado di diagnosticare tutti i problemi di salute. Nessuno ha riconosciuto un albero che aveva galle (una crescita tumorale causata da altri problemi), che è un problema ovvio che dovrebbero essere in grado di rilevare. Blossom si avvicinò alla scoperta della causa, tuttavia, non riuscì ancora a spiegare cosa fosse un fiele, se fosse benigno o quanto potesse essere dannoso per gli alberi e le piante intorno al cortile.

Forse la funzione Chiedi a un esperto potrebbe essere un vero punto di svolta, ma in realtà abbiamo trovato molte informazioni precise cercando il problema su Google. Ci ha detto qual era il problema e, con un’altra ricerca, come trattarlo.

Cosa mi piacerebbe vedere in futuro da queste app? Una caratteristica che personalmente mi piacerebbe vedere è la capacità di identificare semi o minuscole piantine. La prima volta che le app possono identificare ora è una volta che si sono formate alcune abbondanti foglie delle dimensioni di un adulto. Anche se questo non è l’ideale, ha senso poiché molte piantine hanno aspetti simili.

Mi piacerebbe anche che queste app consentissero di scattare foto del terreno, al fine di valutare quanto sia salutare per le piante. Sebbene sia improbabile stabilire l’equilibrio del pH e l’umidità da una foto, dovrebbe essere in grado di identificare i giusti tipi di terreno per piante particolari, ad esempio se è troppo sabbioso, se c’è muschio o altri problemi che possono sorgere per hobbisti come me.

Qual è il migliore?

Nonostante i suoi limiti, Visual Look Up era abbastanza semplice. L’effetto “scintilla” mi ha fatto sapere quando la funzione era disponibile per l’uso e ho pensato che fosse ottimo per un rapido scatto di una pianta e una risposta rapida. ma nient’altro. Google Lens è stato accurato e ha fornito un elenco di siti Web applicabili con i suoi risultati che era vicino alle informazioni fornite dalle app di identificazione dell’impianto. Se avesse la capacità di diagnosticare le mie piante, mi piacerebbe, ma purtroppo questa funzione non è ancora disponibile.

Tra tutte le app, la mia famiglia ha convenuto che PictureThis è di gran lunga l’app più semplice da usare.

“È molto dettagliato, facile da usare e il layout è carino”, mi ha commentato mia sorella mentre provava le app, “Dopo averle usate tutte e tre, è la mia preferita. Continuerei ad usarlo”.

È pieno di informazioni, la navigazione è semplice e le funzionalità sono chiaramente etichettate e incredibilmente specifiche.

Blossom è una solida via di mezzo. Mia sorella ed io siamo d’accordo sul fatto che abbia un’estetica molto pulita e accattivante che lo rendeva divertente da usare. Sfortunatamente, impostare un programma di assistenza non è così buono. Mentre le altre app hanno un sistema abbastanza semplice per introdurre programmi di cura per le piante, Blossom impone un elenco di informazioni che gli altri hanno raccolto da una semplice immagine.

La peggiore app per miglia era NatureID. È gratuito per l’uso di base, ma ogni volta che aprivamo l’app, chiedeva il pagamento e nascondeva in modo frustrante il pulsante di annullamento. Ogni volta che provavamo a identificare una pianta, interrompeva il processo per dirci che avevamo ancora usi limitati e ricordarci che dovremmo abbonarci. Lo ha fatto più e più volte. Ha messo alla prova la nostra pazienza perché ha identificato e diagnosticato in modo errato quasi tutte le piante che gli abbiamo mostrato. Mia madre in particolare ne era frustrata.

“Sento di poter prendere un libro e trovarlo più velocemente”, mi ha detto mentre lo provava.

Risparmio di tempo e quasi da pagare

Queste app fanno risparmiare tempo, eliminano lo stress di ricordarti di annaffiare e ti aiutano a capire meglio le piante. Passo quasi un’ora al giorno a curare le piante intorno al nostro cortile ea casa nostra. È profondamente radicato nella mia routine e in quella di molti altri. Avere promemoria, sapere quali sono le cure migliori per le mie piante e accedere a soluzioni istantanee mi dà pace.

Per chiunque abbia avviato una sala impianti o abbia delle piante sul davanzale della finestra, ma come me non sembra sempre riuscire a mantenere in vita le proprie piante, l’abbonamento annuale a PictureThis in particolare sarebbe probabilmente più economico del costo costante di sostituzione delle piante morte. Ma se hai solo bisogno di identificare alcune piante, Visual Look Up e Google Lens di iOS sono ottime scelte.

Per altre app, non dimenticare di dare un’occhiata alla nostra carrellata delle migliori app di giardinaggio per il 2022.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.