Diablo Immortal non uscirà nei Paesi Bassi e in Belgio a causa dei lootbox

L’imminente ingresso di Blizzard nella serie Diablo, l’esclusiva free-to-play per dispositivi mobili e PC Diablo: immortale, non verrà più rilasciato nei Paesi Bassi e in Belgio a causa della legislazione sui lootbox.

Il lancio è previsto per il 2 giugno, Diablo: immortale originariamente includeva queste due regioni nell’elenco ufficiale dei paesi in cui il gioco sarebbe stato disponibile. Tuttavia, solo pochi giorni prima dell’uscita, il notiziario olandese Tweakers ha ricevuto una dichiarazione da un responsabile delle comunicazioni di Activision Blizzard in cui si affermava che il gioco non verrà rilasciato. Il motivo addotto era “le attuali condizioni operative in questi paesi”. Ciò è avvenuto anche dopo che i giocatori sono stati in grado di preregistrarsi per il gioco, un’opzione che da allora è stata rimossa.

Più contesto è stato fornito sul subreddit ufficiale del gioco, in cui un dipendente Blizzard ha scritto: “Sfortunatamente i giocatori nei Paesi Bassi e in Belgio non potranno installare Diablo: immortale a causa delle restrizioni sul gioco d’azzardo dei paesi. Le lootbox nel gioco sono contro la legge nel tuo paese, quindi, a meno che le restrizioni sul gioco d’azzardo non cambino, il gioco non verrà rilasciato nei Paesi Bassi e in Belgio. Sarebbe illegale per te scaricare il gioco in un altro paese come la Francia.

La stessa Blizzard ha giocato un ruolo importante in questa legislazione sui bottini approvata nel 2018 dopo giochi come Sorvegliare ha portato grande attenzione ai potenziali pericoli dei sistemi di gioco nei giochi. Mentre i dettagli specifici di come Diablo: immortaleLe lootbox che funzioneranno non sono state ancora rivelate, queste affermazioni e la natura free-to-play del gioco confermano quasi che saranno acquistabili con denaro reale.

Diablo: immortale ha già avuto una battaglia in salita da scalare dopo un annuncio disastroso alla BlizzCon 2018, tuttavia, da allora è sembrato riguadagnare un po’ di buona volontà grazie al lancio su PC e alle impressioni positive in anteprima. Questo inciampare appena prima del lancio non è certamente il tipo di cosa Diablo: immortaleper non parlare di Activision Blizzard, ha bisogno al momento.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.