Cos’è Bluetooth LE Audio e come cambierà le nostre vite?

Bluetooth LE Audio è l’ultima aggiunta ai punteggi degli standard Bluetooth e questa nuova funzionalità mira a offrire ai dispositivi un ascolto di qualità superiore e senza interruzioni, riducendo al contempo il consumo della batteria. È progettato per un futuro iperconnesso in cui non ci affidiamo più solo ai nostri smartphone, laptop o altri dispositivi simili, ma a molti dispositivi diversi, tutti in una volta.

Il Bluetooth è in circolazione da oltre due decenni, ma la prima applicazione del Bluetooth per l’audio si limitava alla risposta alle chiamate con cuffie audio e set per auto. La categoria ha visto una forte e spontanea ripresa con la decisione di Apple di bandire il jack per le cuffie dall’iPhone 7, seguita rapidamente dall’introduzione degli Apple AirPods per allontanare più cavi dalle nostre orecchie.

Si stima che il mercato globale dell’audio Bluetooth abbia un valore di 18,8 miliardi di dollari nel 2020 e si prevede che raggiungerà i 41,1 miliardi di dollari entro il 2027. Con la crescita del settore, possiamo aspettarci un’ulteriore sofisticatezza nella tecnologia audio Bluetooth, che consentirà prodotti più convenienti, una migliore qualità audio, e longevità. Bluetooth LE Audio è un passo avanti verso prodotti audio più efficienti, quindi aspettati di vederlo espandersi sempre di più nei prossimi anni. Ecco cos’è Bluetooth LE Audio e come potrebbe cambiare le nostre vite.

Bluetooth LE Audio contro Bluetooth LE

Bluetooth LE Audio si basa su uno standard Bluetooth precedentemente popolare — Bluetooth LE (basso consumo energetico). Come suggerisce il nome, Bluetooth LE consente ai dispositivi Bluetooth di comunicare consumando una quantità minima di energia. Bluetooth LE viene in genere utilizzato per dispositivi come smartwatch, apparecchiature mediche, dispositivi IoT come bilance intelligenti o purificatori d’aria, tracker intelligenti come Apple AirTag e altre apparecchiature per il benessere. Lo standard vecchio di 12 anni, tuttavia, non trasmette audio e, quindi, non può essere utilizzato con apparecchiature audio, auricolari e altri auricolari Bluetooth.

Bluetooth LE Audio, d’altra parte, è uno standard molto più recente annunciato nel 2020 dal Bluetooth Special Interest Group (SIG) insieme alle specifiche per Bluetooth 5.2. Come garantisce il suffisso “Audio”, lo standard è destinato al trasferimento dell’audio tramite una connessione Bluetooth a basso consumo, che prima non era possibile.

In che modo Bluetooth LE Audio aiuta gli utenti?

Oltre ai vantaggi principali di uno streaming audio Bluetooth più efficiente dal punto di vista energetico, lo standard consente anche connessioni multiple con un singolo dispositivo migliorando significativamente la qualità audio rispetto a una connessione Bluetooth standard. I vantaggi più importanti di Bluetooth LE Audio sono discussi di seguito:

Connessioni multiple

Innanzitutto, Bluetooth LE Audio consente connessioni multiple su tutti i dispositivi supportati. Immaginalo come una rete IoT di dispositivi audio basati su Bluetooth in cui ogni dispositivo può comunicare direttamente con gli altri, con le autorizzazioni corrette, e scambiare costantemente attività in base alle esigenze. Ad esempio, quando si utilizza un auricolare con uno smartphone o un laptop, la ricezione audio si limita all’area in cui è ancora possibile ricevere i segnali Bluetooth. Quest’area è di circa 10 metri (circa 33 piedi) per la maggior parte dei dispositivi audio.

Più persone che utilizzano altoparlanti Bluetooth personali.

Immagina che le tue cuffie si connettano contemporaneamente a due sorgenti, uno smartphone e un tablet, per lo streaming di podcast da un servizio online. Entrambi i dispositivi si trovano in stanze diverse della tua casa. L’audio viene trasmesso dallo smartphone all’auricolare quando sei vicino allo smartphone. Ma, quando decidi di trasferirti in un’altra stanza, lo smartphone comunica con il tablet per subentrare e le tue cuffie passano automaticamente a un flusso audio trasmesso dal tablet. Tutto ciò avviene in modo così fluido che si nota a malapena alcun ritardo o disconnessione nel mezzo. In futuro, lo smartphone e il tablet potrebbero essere semplicemente sostituiti da più trasmettitori sparsi in casa, sul posto di lavoro o nell’area pubblica.

Bluetooth LE Audio implementa la filosofia del “multiprofilo in base alla progettazione”. Identifica le diverse connessioni di un utente e passa automaticamente da una connessione all’altra in base a requisiti ad hoc. Il futuro potrebbe includere anche gli “assistenti di trasmissione”, un dispositivo che può fungere da ponte e migliorare la portata della connessione a un dispositivo originale, proprio come Estensori Wi-Fi oggi.

Oltre a utilizzare gli auricolari o il dispositivo Bluetooth con più sorgenti di ingresso, l’audio Bluetooth LE consente anche di collegare una singola sorgente a più dispositivi di uscita.

Bassa latenza

Un importante vantaggio di Bluetooth LE Audio è che consente una trasmissione audio a latenza estremamente bassa. Nella normale trasmissione audio Bluetooth, la sorgente invia segnali audio a un dispositivo, che decide come eseguire il rendering del segnale audio. Bluetooth LE Audio risolve questo problema imparando il tempo necessario per trasmettere i segnali alla sorgente stessa. Quando un dispositivo ricevitore non è in uso, un dispositivo mittente può disattivare completamente quel flusso audio, riducendo il consumo di energia.

Bluetooth LE Audio può farlo formando una mappa spaziale di tutti gli altri dispositivi Bluetooth presenti nelle sue vicinanze e inviando segnali solo quando necessario. Ad esempio, durante la riproduzione dell’audio su una configurazione di altoparlanti stereo, la sorgente può disattivare momentaneamente i segnali all’altoparlante sinistro quando l’uscita audio è richiesta solo sull’altoparlante destro (anche per pochi secondi) invece di inviare un segnale silenzioso all’altoparlante sinistro . Bluetooth LE Audio può anche inviare segnali separati a sinistra e a destra, invece di inviare un segnale misto al ricevitore, che lo dividerebbe poi nei canali sinistro e destro.

Quali sono gli usi di Bluetooth LE Audio?

Oltre a trasmissioni di segnali audio più veloci ed efficienti dal punto di vista energetico da più sorgenti ai ricevitori, Bluetooth LE Audio può avere applicazioni significative anche in altre aree. Alcune delle applicazioni in cui Bluetooth LE Audio fa una notevole differenza sono:

Applicazioni negli apparecchi acustici

Il nuovo standard Bluetooth è in grado di rivoluzionare il funzionamento degli apparecchi acustici. Proprio come più sorgenti di streaming per un auricolare Bluetooth standard, in futuro potremmo anche disporre di dispositivi di trasmissione specializzati per assistere le persone con difficoltà di udito. Questi trasmettitori speciali possono amplificare automaticamente tutti gli annunci pubblici e i suoni ambientali per le persone che utilizzano apparecchi acustici, aiutandoli così a sentire e sperimentare il mondo uditivo allo stesso modo delle persone senza difficoltà uditive.

Uomo che indossa apparecchi acustici Olive Max.
Unione Oliva

Incredibilmente, anche questo comporta dei problemi. In futuro, una persona con apparecchi acustici potrebbe imbattersi in più sorgenti che trasmettono il proprio audio, richiedendo agli utenti di sintonizzarsi manualmente per annunci specifici, controllando anche il volume in modo che corrisponda alla propria capacità uditiva naturale. Bluetooth SIG propone di correggere questo problema con l’aiuto di un altro dispositivo noto come comandante. Il comandante può essere qualsiasi cosa da un’app specifica su uno smartphone o una delle opzioni nelle impostazioni Bluetooth di un telefono.

Google sta compiendo un passo essenziale in questa direzione aggiungendo il supporto per Bluetooth LE Audio ad Android. Nel dicembre 2021, Esper’s Mishaal Rahman ha scoperto le modifiche nel codice sorgente di Android che suggeriscono il supporto per Bluetooth LE Audio da aggiungere alla versione finale di Android 13.

Pochi mesi dopo, Google ha ufficialmente aggiunto il supporto per le trasmissioni audio a basso consumo con la seconda beta di Android 13. Secondo Esper, la modifica quasi conferma che Android 13 consentirà agli smartphone di “trasmettere contenuti multimediali a dispositivi vicini [them]o ascolta la trasmissione di qualcun altro.

Trasmissioni e realtà aumentata

Anche per le persone senza disabilità uditive, Bluetooth LE Audio può essere utile, soprattutto per tenersi in sintonia con le trasmissioni pubbliche. Immagina di ascoltare gli annunci dei treni senza dover rimuovere l’auricolare o ascoltare l’intrattenimento di un parco pubblico. È effettivamente come un servizio radio FM, ma dipende fortemente dal 5G e dalle future tecnologie Internet mobili.

Ad un certo punto, potremmo vedere Bluetooth LE che aumenta l’audio nelle esperienze di ristoranti e caffetterie, consentendo ai clienti di scegliere tra varie tracce audio in base al loro umore, invece di un brano di musica di sottofondo standard.

Inoltre, l’audio Bluetooth LE può avere un impatto significativo sull’adozione di esperienze pubbliche di realtà aumentata (AR) in cui un gruppo può condividere un’esperienza attraverso una sorgente di trasmissione comune.

Nel giugno 2022, Bluetooth SIG ha annunciato un nuovo standard chiamato Auracast per esperienze audio condivise. Auracast, precedentemente noto come Audio Sharing, consentirà a una singola fonte di trasmissione, come un laptop o una TV (o un sistema di annunci pubblici per un pubblico molto più ampio), di trasmettere l’audio a più destinatari direttamente nei loro auricolari, cuffie o udito AIDS. Auracast potrebbe eventualmente sostituire annunci tradizionali o vasti sistemi stereo, come nei cinema, con cuffie personali con Bluetooth LE Audio abilitato. Tale cambiamento migliorerà il riconoscimento vocale non solo per le persone con disabilità uditive, ma anche per chiunque desideri una maggiore chiarezza dell’audio in un determinato ambiente pubblico.

Per gli utenti, la standardizzazione di Auracast significa che saranno in grado di conoscere le diverse trasmissioni audio – praticamente come sono visibili le reti Wi-Fi vicine – e scegliere uno qualsiasi degli stream a loro discrezione.

Controlli remoti

Oltre agli apparecchi acustici, i telecomandi sono ottimi candidati per i dispositivi che possono trarre notevoli vantaggi da Bluetooth LE Audio. Attualmente, i telecomandi TV con microfoni incorporati per i comandi vocali devono fare affidamento sulle classiche trasmissioni Bluetooth. Di conseguenza, i comandi vocali sono nervosi sulla maggior parte dei televisori Android non premium, ma questo è qualcosa che Bluetooth LE Audio potrebbe risolvere fornendo una trasmissione dati più veloce ed efficiente.

Maggiori informazioni sul codec LC3 e le sue applicazioni

Una collezione di auricolari veramente wireless di diverse marche.
Jaron Schneider / Tendenze digitali

Oltre all’efficienza energetica di Bluetooth LE Audio, una delle sue caratteristiche essenziali è il nuovo Codec per comunicazioni a bassa complessità (noto anche come LC3). Il codec LC3 è stato sviluppato grazie alla collaborazione tra Ericsson e il Fraunhofer Institute for Integrated Circuits. È progettato per offrire una qualità audio migliore rispetto al codec di base esistente, Sub-band Codec (SBC), che fa parte delle specifiche Bluetooth per qualsiasi dispositivo audio. Sebbene i dispositivi Bluetooth LE Audio possano supportare codec audio più avanzati come AAC, aptX e LDAC, LC3 è una parte essenziale dello standard.

LC3 offre un miglioramento qualitativo rispetto a SBC, anche quando il il bitrate è dimezzato. LC3 può coprire un’ampia gamma di suoni, dalle chiamate audio di base alla trasmissione di musica di alta qualità. I produttori possono dare la priorità alla durata della batteria o alla qualità dell’audio in base al prodotto e allo scopo previsto. Nel frattempo, una maggiore durata della batteria significa che gli accessori audio possono anche avere sensori aggiuntivi per il fitness, il monitoraggio del benessere o una qualità audio raffinata.

In particolare, il Bluetooth utilizza lo stesso spettro a 2,4 GHz di Wi-Fi, telefoni cordless e dispositivi come i baby monitor e la congestione delle onde radio può portare alla perdita del segnale. Per mitigare le perdite, il codec LC3 include anche un algoritmo Packet Loss Concealment (PLC) che tenta automaticamente di colmare le lacune nell’audio quando una parte del segnale audio viene persa a causa di effetti come l’interferenza.

Quando possiamo aspettarci che l’audio Bluetooth LE arrivi sui dispositivi consumer?

Sebbene Bluetooth SIG abbia delineato le specifiche per l’audio LE, non abbiamo ancora incontrato i principali produttori di audio che realizzano dispositivi che supportino lo standard. Tuttavia, è probabile che l’introduzione del supporto nativo in Android 13 acceleri l’adozione da parte dei produttori che costruiscono apparecchiature audio come auricolari e altoparlanti, nonché elettronica di consumo come smartphone, laptop, cuffie AR, dispositivi indossabili intelligenti, ecc.

Nel suo rapporto sull’aggiornamento del mercato Bluetooth del 2022, Bluetooth SIG prevede che l’audio LE guiderà l’adozione di periferiche audio personali come auricolari e cuffie e si tradurrà in una spedizione totale di oltre 600 milioni di auricolari, che rappresenteranno i due terzi del totale Periferiche Bluetooth vendute entro il 2026. Inoltre, anche il mercato degli apparecchi acustici dovrebbe crescere del 260% nei prossimi quattro anni. Infine, il gruppo riconosce più di 60 milioni di luoghi pubblici in tutto il mondo che possono essere utilizzati come centri di trasmissione Bluetooth con una più ampia adozione dell’audio LE.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.