Come un casting intelligente ha trasformato Shoresy nel miglior programma di hockey della TV

La prima stagione di Hulu Shoresy compiuto alcune imprese impressionanti. Non solo ha trasformato il creatore della serie e il personaggio di supporto sboccato di Jared Keeso Letterkenny in un protagonista completamente formato e comprensivo, ma è anche riuscito a fornire una delle rappresentazioni più realistiche dell’hockey di una piccola città che troverai su qualunque schermo: grande o piccolo.

Per raggiungere quest’ultimo, Keeso e il resto del team creativo della serie hanno adottato un approccio non convenzionale (almeno per gli standard di Hollywood) al casting dello spettacolo: coinvolgere giocatori di hockey professionisti reali per interpretare molti dei personaggi, indipendentemente da esperienza di recitazione.

Nella serie, il personaggio principale e provocatorio di Keeso – soprannominato “Shoresy” – si ritrova in una squadra di hockey senior tripla A disfunzionale e perennemente sottoperformante, i Sudbury Bulldogs. Quando il direttore generale della squadra minaccia di abbandonare la squadra, Shoresy giura che la squadra non perderà mai più e recluta una squadra disordinata di ex giocatori professionisti per aiutare a ripristinare i modi vincenti della squadra un tempo di successo.

Gli ex professionisti dell’hockey Jonathan-Ismael Diaby, Terry Ryan, Jon Mirasty e Brandon Nolan interpretano diversi membri della squadra disadattata – e in molti casi, denti mancanti – che aiuta Shoresy a cambiare le sorti dei Bulldogs. Sono raggiunti da molti altri ex professionisti nel cast dello show, molti dei quali fanno il loro debutto come attore nella serie.

“La curva di apprendimento è stata enorme”, ha detto Nolan, che ha giocato per i Carolina Hurricanes della NHL e per gli Albany River Rats della lega minore nel corso di una carriera di otto anni. “Non sapevo nulla. Non sapevo di call sheet o script. Siamo appena entrati totalmente alla cieca. Ma [everyone] è stato davvero gentile con noi all’inizio. La cosa più difficile per noi era cercare di non ridere. Ci vorrebbero un paio di riprese in più di quanto dovrebbe a volte.

Una cosa che è stata facile per i professionisti dell’hockey nel cast dello show, tuttavia, è stata ritrarre la vita di un giocatore sia dentro che fuori dal ghiaccio.

“Jared si consultava sempre con noi ed è stato bello poterlo dare un contributo, perché siamo ragazzi che ci sono stati”, ha detto Mirasty, che si è guadagnato il soprannome di “Nasty” per il suo gioco aggressivo nei campionati professionistici durante il anni. Mirasty e Nolan, così come il fratello di Nolan, Jordan, interpretano un trio di agenti penitenziari – tutti chiamati “Jim” – reclutati per rafforzare il roster.

“[It was] piccole cose come come sarebbero state allestite le nostre bancarelle negli spogliatoi o qualcosa con i combattimenti di hockey. … Jared è lui stesso un bravo ragazzo di hockey, ma è sempre stato bello che venisse a coinvolgerci e ci offrisse il nostro punto di vista”, ha aggiunto Mirasty.

Jordan Nolan, Brandon Nolan e Jon Mirasty si siedono a un tavolo da picnic in inverno in una scena di Shoresy.

“Il modo in cui i ragazzi sono nella stanza [and] il modo in cui siamo in panchina per tutta la partita, [Shoresy] descrive perfettamente il modo in cui agiscono e operano i giocatori di hockey”, ha concordato Nolan. “E a parte questo, descrive perfettamente come funzionerebbe una squadra senior di hockey tripla A. Le cose che succedono per tutta la stagione di Shoresyè davvero come sarebbe l’hockey senior a Sudbury.

In alcuni casi, lo spettacolo rispecchiava la realtà così da vicino che i membri del cast si sono trovati essenzialmente a interpretare versioni romanzate di se stessi.

Ad esempio, l’ex scelta al draft NHL al primo turno Terry Ryan, originario di Mount Pearl, Terranova, è stato scelto nella serie come Ted Hitchcock, un ex scelta al draft NHL al primo turno da… aspetta… Mount Pearl, Terranova.

“Ho trovato l’hockey non solo autentico con le cose che vedrai sul ghiaccio, ma anche fuori dal ghiaccio”, ha detto Ryan a Digital Trends. “Quando dicevano ‘Taglia’, siamo ancora lì a raccontare storie. Odio abusare della parola “surreale”, ma questo è quello che mi è sembrato perché quello che stavamo facendo davanti alla telecamera emulava quello che stavamo facendo nella vita reale e quello che avevamo già fatto”.

Gli uomini di Shoresy sorridono alla telecamera, a torso nudo, con i denti mancanti.

Nashville Predators 2013 draft pick Jonathan-Ismael Diaby interpreta anche una versione modificata di se stesso nella serie.

“Il modo in cui è scritta la storia è proprio come una squadra di hockey”, ha concordato Diaby. “Come una vera squadra di hockey, ci sono problemi con le ragazze, i ragazzi che litigano, i ragazzi che si ubriacano e così via. E come ha detto Terry, dopo che hanno detto “Taglia”, siamo semplicemente seduti nella stanza a parlare di hockey, cinguettare e raccontare storie”.

Naturalmente, anche se l’argomento non era una novità per gli ex professionisti dell’hockey scelti per la serie, la loro esperienza nello show ha comunque fornito molto materiale didattico.

“L’umorismo secco è stato davvero difficile, perché vuoi riderci sopra”, ha ricordato Mirasty. “Ma io sono il tipo di ragazzo a cui piace essere gettato nel fuoco. E non poteva esserci un gruppo migliore di persone là fuori per aiutarci. Siamo tutti buoni amici ora. Quindi è stata un’esperienza fantastica”.

“La stagione 1 non è stata diversa per me rispetto a passare un intero round di playoff con un gruppo di ragazzi”, ha aggiunto Ryan. “Speriamo di riuscire a farlo di nuovo.”

Tutti e sei gli episodi di Shoresy la prima stagione è ora disponibile sul servizio di streaming Hulu.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.