Come scegliere il proiettore home theater giusto per te

Per mettere davvero il “teatro” nel tuo home theater, non c’è niente come un proiettore in grado di trasmettere un film grande e luminoso o l’immagine di un evento sportivo sulla tua parete o sullo schermo di accompagnamento, trasformando efficacemente il tuo soggiorno o cortile nel tuo AMC privato. Un proiettore può offrire un’esperienza cinematografica eccellente… se scegli quello giusto. Ma se consideri tutta la tecnologia e i termini coinvolti nei proiettori moderni, dai proiettori a focale corta ai laser, dal DLP all’LcOS, scegliere quello giusto può essere complicato. È anche importante scegliere un proiettore che sia a casa nel tuo spazio teatrale e non troppo doloroso da installare e regolare.

Se stai facendo il passaggio da una TV a un proiettore per la prima volta, alcune specifiche e requisiti del proiettore potrebbero sembrare opprimenti. La nostra guida ti aiuterà a concentrarti su ciò che conta, come scegliere quali popcorn comprare per la tua serata al cinema. Entriamo!

Inizia con le nostre guide

Non fermarti a questa guida: abbiamo anche altre risorse che saranno di grande aiuto. Il nostro elenco dei migliori proiettori home theater e dei migliori proiettori a focale corta è un ottimo punto di partenza per iniziare a cercare potenziali modelli quando sei pronto e include alcune domande frequenti per spiegare alcune cose importanti in modo più approfondito.

La nostra guida su come configurare un proiettore domestico è anche una risorsa inestimabile che ti aiuterà a conoscere la distanza di proiezione, le decisioni importanti sul posizionamento del proiettore e molto altro quando sei pronto. Abbiamo anche alcune ottime guide sulla scelta degli schermi per proiettori giusti per interni ed esterni.

Qual è il tuo budget?

Forse la domanda più importante che devi porti è: “Quanto voglio spendere?” È sempre una buona idea iniziare con i parametri di budget, soprattutto perché un proiettore domestico è un investimento significativo, spesso costa quanto (o talvolta di più) di un televisore. Dai un’occhiata online e vedrai di tutto, da una scelta economica per circa $ 600 a un modello ricco di funzionalità per oltre $ 3.000. Per una corretta esperienza home theater, ti consigliamo di attenersi almeno alla gamma da $ 1.500 a $ 2.000, ma c’è spazio di manovra. E non dimenticare le spese extra come uno schermo per proiettore, soundbar o sistemi audio e un supporto per proiettore se ne hai bisogno.

Una coppia che guarda un'immagine visualizzata dal proiettore laser 4K a ottica ultra corta LG CineBeam HU915QE.
LG

Proiettori a focale standard o ultracorta

È tempo di fare delle scelte per restringere il campo del tipo di proiettore che desideri. Un proiettore a focale standard, come il $ 1.800 Optoma UHD55, di solito richiede da 8 a 10 piedi di spazio dal muro per proiettare correttamente un’immagine da 100 pollici. Per gli spazi teatrali più piccoli, ciò potrebbe mettere il proiettore proprio al centro dei posti a sedere, motivo per cui i proiettori a lancio standard spesso offrono opzioni di montaggio a soffitto per garantire che il proiettore sia fuori mano.

Un proiettore “a focale corta” ridurrà questa distanza di qualche metro, rendendo più facile trovare una soluzione non a soffitto per il posizionamento del proiettore, il che farà un’enorme differenza.

Per un vero punto di svolta, prendi in considerazione un proiettore a focale ultra corta (UST). Questi proiettori, come ilPremiere di $ 3.500 Samsung LSP9Tfunzionano a pochi centimetri di distanza da uno schermo o da una parete, quindi sono eccellenti per risparmiare spazio e tempo con un home theater… ma tendono anche a costare di più.

Considera la lampada contro il laser

La luce in un proiettore può provenire da due diverse possibili fonti: una lampada o un laser. Una lampada basata su lampadina ha in genere un'”emivita” di diverse migliaia di ore, dopodiché la qualità dell’immagine inizia a diminuire e ti consigliamo di sostituirla con una nuova lampadina. Un proiettore laser (e il suo cugino stretto, il proiettore LED) costa di più, funziona a temperature inferiori rispetto alle lampade e può durare fino a 30.000 ore, quindi non dovrai sostituire nulla nel tempo.

Questa è generalmente una scelta facile. Se stai usando il tuo proiettore in una sala cinema dedicata dove guarderai film o programmi un paio di volte a settimana, un modello di lampada dovrebbe essere sufficiente e farti risparmiare un po’ di soldi. Se il tuo proiettore sarà il modo principale di guardare qualsiasi cosa in casa, è meglio risparmiare per un modello laser per la loro longevità e il miglioramento del colore e del contrasto.

Proiettore LG CineBeam HU710P 4K HDR.
LG

Trova la giusta luminosità

Un’altra specifica del proiettore è “lumen”, una misura di quanta luce emette un proiettore. Potresti anche vederlo elencato come “ANSI lumens”, che è solo un riferimento all’organizzazione per gli standard di governo, l’American National Standards Institute. La luminosità non è un grosso problema a meno che tu non utilizzi il proiettore durante il giorno in una stanza che riceve molta luce ambientale o lo utilizzi con le luci accese (come in un soggiorno). Quindi ti consigliamo di assicurarti di avere 2.500 lumen o più. Molti proiettori di fascia alta vanno oltre i 3.000 lumen, quindi questo potrebbe non essere un problema. Ma alcuni proiettori sono realizzati appositamente per le sale cinematografiche soffuse e potrebbero non avere i lumen per gestire bene una stanza luminosa – ancora una volta, è qui che la stanza e il posizionamento diventano fondamentali. Come quadro di riferimento, e come semplice curiosità, una lampadina da 100 watt è di circa 1.600 lumen, mentre una candela è di 14 miseri lumen.

Decidi una risoluzione

Il supporto per 4K è diventato così comune nei proiettori in questi giorni, quindi non dovresti avere problemi a trovare modelli con questa risoluzione. La risoluzione 4K è uno dei modi migliori per sfruttare gli schermi più grandi supportati dai proiettori, quindi è un’ottima specifica da cercare. D’altra parte, è molto più probabile che i proiettori economici raggiungano un limite a 720p o Full HD 1080p, il che può ridurre significativamente il costo del proiettore. Il nostro consiglio sarebbe quello di acquistare la risoluzione più alta consentita dal budget: non si desidera eseguire l’aggiornamento a un 4K in futuro.

Ulteriori informazioni sui chip di imaging

Se guardi le specifiche del proiettore, inizierai a vedere informazioni sui chip di imaging, che è il modo in cui il proiettore controlla la sua luce. Oggi ci sono tre principali opzioni di chip: DLP (Digital Light Processing), LCD (Liquid Crystal Display) e LCoS (Liquid Crystal on Silicon).

Ti semplificheremo questo passaggio senza impantanarti nelle tecnologie di imaging. Se desideri un ottimo rapporto di contrasto su un’immagine del proiettore in grado di gestire un’esperienza cinematografica, cerca LCoS. Se vuoi risparmiare più soldi possibile, cerca LCD. Se sei interessato all’immagine più nitida, cerca DLP. Ma alla fine, non rendere il chip il fattore più importante nella decisione del miglior proiettore per la casa per te.

Funzionalità video e audio aggiuntive

Un proiettore domestico dovrebbe supportare le più recenti tecnologie di visualizzazione per la migliore immagine e audio possibile e può massimizzare l’esperienza consentendoti di visualizzare film e programmi TV il più vicino possibile al modo in cui i creatori intendevano.

Le funzioni dell’immagine come HDR (High Dynamic Range) renderanno l’immagine più luminosa con contrasti molto più dinamici. Esistono numerosi formati HDR, ma tutti ottimizzano la qualità dell’immagine per essere la migliore possibile e funzionano particolarmente bene con i proiettori che hanno capacità di luminosità elevata.

Quando si tratta di suono, Dolby Atmos è un’esperienza audio coinvolgente che non è seconda a nessuno. Mentre alcuni proiettori hanno altoparlanti Atmos integrati, puoi cercare proiettori con porte HDMI eARC che consentono loro di trasmettere audio di alta qualità, incluso Atmos, al tuo sistema audio surround, se questa è una priorità.

Tieni presente, tuttavia, che il tuo hardware, come la TV e il sistema audio, nonché i contenuti che stai guardando, dovranno supportare anche queste e altre tecnologie per ottenere questi vantaggi. Di solito puoi trovare icone per queste funzionalità su supporti fisici come dischi o siti di streaming come Netflix e Amazon Prime Video per farti sapere che è supportato. Se stai utilizzando qualcosa come Google Chromecast o piattaforme intelligenti integrate in un proiettore, dovresti essere in grado di individuare facilmente il supporto del formato: gli spettacoli e i film più popolari lo avranno. Se stai visualizzando i file da una chiavetta USB, potresti non essere in grado di sapere se sono presenti standard aggiuntivi.

Una coppia si siede davanti al loro impianto home theater.

Verifica il supporto per la connessione

Come pensi di guardare i contenuti sul tuo proiettore? Come accennato, molti proiettori hanno piattaforme intelligenti integrate come le TV, quindi tutto ciò di cui hai bisogno è una connessione Wi-Fi o Ethernet affidabile. Ma potresti avere in programma molto di più dello streaming. Se hai dischi Blu-Ray, ad esempio, avrai bisogno di un lettore Blu-Ray nelle vicinanze e di una porta HDMI gratuita sul tuo proiettore (ricorda anche la nota sopra sull’eARC e sul suono Dolby Atmos). Se hai dispositivi aggiuntivi, come una Apple TV e una PlayStation 5, che desideri connettere, avranno bisogno anche di porte HDMI: puoi vedere come potresti esaurire rapidamente le porte per tutte le tue connessioni. Verifica che il tuo proiettore disponga di opzioni di connessione sufficienti per supportare la configurazione che hai in mente.

Se non vuoi utilizzare una piattaforma intelligente su un proiettore, hai ancora delle opzioni. Alcuni proiettori supportano la trasmissione wireless direttamente dal tuo smartphone. Per altri, potresti dover collegare il tuo smartphone con un cavo, quindi il proiettore avrà bisogno di una porta USB che corrisponda al cavo del tuo telefono… oppure potresti usare un adattatore da USB a HDMI come questo modello Anker. Una chiavetta USB richiederà una porta USB sul proiettore per funzionare.

Un piano valido

Alcuni proiettori domestici sono dotati di altoparlanti integrati, ma se desideri un’esperienza davvero cinematografica, vorrai qualcos’altro. Potresti prendere in considerazione una soundbar o un sistema audio surround per il tuo proiettore e verificare che il proiettore abbia le porte necessarie per supportarlo. Potresti anche essere in grado di collegare il tuo proiettore alla tua configurazione audio domestica esistente, come un ricevitore A/V. Ancora una volta, dovrai assicurarti che il tuo proiettore abbia abbastanza porte HDMI per aggiungere una connessione audio. Ciò può aiutarti a salvare una porta se stai instradando il contenuto da una delle console o set-top box sopra menzionati, poiché avresti bisogno solo di una singola connessione HDMI dalla tua sorgente agli altoparlanti e quindi al tuo proiettore.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.