Come collegare un iPhone a un Mac

Ci sono molte ragioni per cui potresti voler connettere il tuo iPhone al tuo Mac. Potresti voler sincronizzare i contenuti, eseguire il backup del dispositivo, rimuovere i dati o utilizzare le funzionalità di Continuity. Qualunque sia il motivo, puoi collegare facilmente un iPhone a un Mac.

Sia che tu stia utilizzando un cavo fisico per effettuare la connessione o le onde d’aria per farlo in modalità wireless, ogni processo è semplice. Il motivo per connettere i due dovrebbe determinare quale opzione scegli. Esaminiamoli entrambi.

Felix Mittermeier/Pixabay

Collega un iPhone al Mac usando un cavo

Per sincronizzare contenuti, rimuovere dati e impostazioni o aggiornare il tuo iPhone, puoi utilizzare un cavo per collegarlo al tuo Mac. Utilizzerai semplicemente il cavo di ricarica del tuo iPhone per effettuare la connessione. Tuttavia, a seconda dei modelli di dispositivo che possiedi, potresti aver bisogno di un adattatore.

Se il tuo iPhone utilizza un cavo da Lightning a USB e il tuo Mac ha una porta USB, puoi semplicemente collegarlo direttamente. Ma se il tuo Mac ha solo un cavo USB-C, ad esempio un MacBook Pro 2021, avrai bisogno di un adattatore. D’altra parte, se il tuo iPhone utilizza un cavo da USB-C a Lightning e il tuo computer ha solo una porta USB, come con MacBook Air M1, 2020, avrai anche bisogno di un adattatore.

La linea di fondo è che, a meno che tu non abbia un cavo per iPhone e una porta Mac con connettori corrispondenti, dovrai prendere un adattatore per collegarlo fisicamente.

Se riesci a stabilire questa connessione, con un adattatore o meno, puoi utilizzare Finder su MacOS Catalina o versioni successive per lavorare con i tuoi dati e aggiornare il tuo iPhone. Di seguito troverai questi passaggi.

Se stai utilizzando una versione precedente di MacOS, prima di Catalina, utilizzerai iTunes per eseguire queste azioni.

Passo 1: Collega il telefono al computer e apri cercatore.

Passo 2: Nella barra laterale, seleziona il tuo iPhone in Posizioni sezione.

Passaggio 3: Potrebbe esserti chiesto di farlo Fiducia il dispositivo o aggiorna il tuo iPhone all’ultima versione di iOS se non l’hai già fatto. Segui semplicemente le istruzioni per queste azioni.

Passaggio 4: Quindi, utilizza le varie schede in alto, direttamente sotto i dettagli del tuo iPhone, per lavorare con il contenuto di cui hai bisogno nel Finder.

come collegare iphone mac finder sands

Passaggio 5: Quando hai finito e vuoi disconnettere il tuo iPhone, fai clic su Espellere icona a destra di esso nella barra laterale del Finder. Puoi quindi scollegare in sicurezza il cavo dal tuo iPhone e Mac.

la condivisione nelle vicinanze di Android si accumula contro l'iPhone Airdrop di Apple

Collega un iPhone al Mac in modalità wireless

Per stabilire una connessione wireless dal tuo iPhone al Mac e sfruttare funzionalità come Handoff, AirPlay, AirDrop, Continuity Camera, Instant Hotspot e Universal Clipboard, assicurati che siano presenti le seguenti opzioni.

  • Il tuo iPhone e Mac hanno il Wi-Fi attivato.

  • Il tuo iPhone e Mac hanno il Bluetooth abilitato.

  • Il tuo iPhone e Mac hanno eseguito l’accesso a iCloud utilizzando lo stesso ID Apple.

  • Per funzionalità come Handoff e Appunti universali, devi attivare Handoff.

  • Per funzionalità come AirDrop, avrai bisogno che i tuoi dispositivi siano entro un raggio di 30 piedi o nove metri.

Quindi segui semplicemente i processi per utilizzare le funzionalità di Continuity di cui hai bisogno. Ciascuno è diverso e potrebbe richiedere versioni specifiche di iOS o MacOS per utilizzare la particolare funzionalità.

Sia che tu debba collegare un cavo fisico per lavorare con i dati nel Finder o desideri connetterti in modalità wireless per utilizzare le funzioni Continuity, è facile connettere il tuo iPhone al Mac.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.