Apple sarà indagata per le sue restrizioni sui giochi su cloud

La Competition and Markets Authority (CMA) del Regno Unito ha in programma di avviare un’indagine sulle restrizioni di Apple sul cloud gaming. L’agenzia governativa ha annunciato in un comunicato stampa di essere nella fase di consultazione dell’indagine a seguito di uno studio di mercato durato un anno su Apple e sul suo rivale Google.

Lo studio ha rilevato che i giganti della tecnologia avevano un duopolio sul mercato mobile che limitava gravemente la concorrenza degli sviluppatori di terze parti e li privava di incentivi. Nel caso di Apple, sta esaminando le sue restrizioni sui servizi di cloud gaming sull’App Store dopo aver ascoltato i reclami degli sviluppatori britannici che affermano che tali restrizioni rendono loro difficile competere sul mercato, per non parlare di privare gli utenti che preferiscono accedere a un un’ampia varietà di giochi tramite il cloud gaming che non riescono a trovare nell’App Store.

“Apple ha anche bloccato l’emergere di servizi di cloud gaming sul suo App Store”, ha affermato la CMA. “Come le app Web, i servizi di cloud gaming sono un’innovazione in via di sviluppo, fornendo accesso mobile a giochi di alta qualità che possono essere trasmessi in streaming anziché scaricati individualmente. Le app di gioco sono una fonte di entrate chiave per Apple e i giochi su cloud potrebbero rappresentare una vera minaccia per la posizione di forza di Apple nella distribuzione di app. Impedendo la crescita di questo settore, Apple rischia di far perdere agli utenti mobili tutti i vantaggi del cloud gaming”.

La CMA prevede di indagare ulteriormente sulle restrizioni di gioco su cloud di Apple e potrebbe emettere ordini legalmente vincolanti affinché la società modifichi le relative pratiche commerciali se dovesse prendere tale decisione.

Questa è la seconda indagine anticoncorrenziale che Apple deve affrontare nel Regno Unito, o in Europa, se è per questo. Il mese scorso, i funzionari dell’Unione Europea hanno stabilito che Apple ha soffocato la concorrenza con portafogli mobili di terze parti per rafforzare Apple Pay, costringendo gli utenti iOS a utilizzare quel portafoglio mobile al posto di altri per effettuare i propri pagamenti. Quando imparerà Apple?

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.