Apple M2 vs. M1: tutte le differenze, spiegate

Durante l’evento WWDC 2022, Apple ha annunciato un prossimo MacBook Air dotato del chip M2 di nuova generazione. Questa è la seconda iterazione del silicio di Apple, precedentemente visto in molti prodotti con i nomi di M1, M1 Pro, M1 Max e M1 Ultra.

Sebbene l’M2 annunciato durante il WWDC 2022 non sia proprio la versione a tutti gli effetti che vedremo nel 2023, introduce comunque una nuova generazione di silicio Apple. Come si confronta l’M2 con l’M1? Esamineremo tutte le differenze in basso.

Prezzo e disponibilità

Finora, il chip M2 farà il suo debutto all’interno della versione 2022 del leggero MacBook Air M2, così come un nuovo MacBook Pro da 13 pollici. Si dice che entrambi i laptop saranno disponibili a partire da luglio 2022, ciascuno con il proprio set di specifiche e prezzi.

Quando si tratta di MacBook Air, potrai comunque acquistare la versione M1 del laptop, solo leggermente più economica. Il MacBook Air M1 ora partirà da $ 999, mentre la sua versione M2 aggiornata aumenterà il prezzo a $ 1.199 e oltre. Il modello di punta dell’M2 Air ha un prezzo di $ 1.499 e offre spazio di archiviazione aggiornato, tra le altre cose.

Il MacBook Pro da 13 pollici segna un ritorno per la famiglia ed entrambi i modelli da 13 pollici saranno dotati di un chip M2. Dovrai pagare $ 1.299 per la versione base o $ 1.499 per la versione aggiornata. I preordini sono ora aperti sul sito ufficiale di Apple.

Apple sta mantenendo il MacBook M1 a un prezzo più conveniente, ma non sappiamo ancora se faranno lo stesso per altri prodotti M1. È lecito ritenere che l’upload sul MacBook Air M2 abbia più a che fare con lo chassis ridisegnato e il nuovo schermo e meno con l’aggiornamento del chip.

Il chip M1 può essere trovato in un’ampia varietà di prodotti Apple, in particolare nel Mac Mini. Naturalmente, è stato ampliato per prodotti più potenti. Anche i MacBook Pro ce l’hanno, ma queste sono le versioni da 14 pollici e 16 pollici e sono dotate di M1 Pro o M1 Max, con un prezzo compreso tra $ 1.999 e $ 3.499.

La migliore versione dell’M1, l’M1 Ultra, si trova all’interno del Mac Studio da $ 4.999. Le versioni M2 di questi chip più potenti probabilmente non verranno lanciate fino al 2023.

Specifiche

Il MacBook Air M2 seduto su una scrivania.

Prima che Apple presentasse l’M2, aveva già una vasta gamma di propri chip M1. Una volta che l’azienda ha deciso di abbandonare il silicio Intel, ha continuato ad ampliare passo dopo passo la famiglia M1, svelando prima la stessa M1, poi M1 Pro e M1 Max e infine M1 Ultra. Ognuno ha trovato la sua strada in un diverso prodotto Apple e ognuno vanta le proprie capacità di prestazioni.

Confrontare l’M2 con l’M1 di base non porta molte differenze, almeno non in superficie. Sia l’M1 che l’M2 hanno otto core, ma secondo Apple, l’M2 ha il sopravvento: i core sono stati realizzati utilizzando l’architettura di nuova generazione di Apple. Questo dovrebbe aumentare le prestazioni fino al 18% rispetto all’M1 di base, secondo Apple.

Il chip M2 mostra molte somiglianze con il suo fratello maggiore anche se guardi sotto il cofano. Realizzato su un raffinato nodo di processo a 5 nm, è prodotto in modo quasi identico all’M1. Apple sta salvando gli aggiornamenti e le modifiche più grandi per il 2023 o successivi e, nel frattempo, abbiamo questa versione intermedia dell’M2 per trattenerci.

Il chip M2 di Apple verrà fornito con fino a 24 GB di memoria LPDDR5, fino al 25% in più di transistor rispetto all’M1, per un totale di oltre 20 miliardi, e 10 core grafici, due in più rispetto all’M1. I core grafici extra si riveleranno probabilmente il punto in cui vediamo il più grande miglioramento in termini di prestazioni, oltre all’inclusione dello stesso motore multimediale incluso in M1 Pro e M1 Max.

Tutto sommato, Apple promette che la CPU sarà più veloce fino al 18% e la GPU vedrà guadagni ancora maggiori, fino al 35%. Apple rileva anche un aumento del 50% della larghezza di banda della memoria tra M1 e M2.

Confrontare l’M2 con l’M1 Ultra è ingiusto e non vale davvero la pena esaminarlo. Indubbiamente, Apple rilascerà versioni aggiornate del chip col passare del tempo e saremo in grado di fare un confronto affidabile quando ciò accadrà. Per il momento, M2 sarà sicuramente il vincitore in una battaglia di “M1 contro M2”, ma i numeri potrebbero non essere così grandi come quelli che potremmo vedere in futuro.

Porti

Una vista dall'alto del MacBook Air M2 che mostra la tastiera e il caricatore MagSafe.

Nella sua forma base, il chip M1 non aveva molto da offrire in termini di porte. M2 sembra migliorare su questo. Facciamo un confronto tra il MacBook Air M1 e la nuova versione M2 che uscirà a luglio.

Il MacBook Air M1 è dotato di due porte Thunderbolt/USB 4 che supportano la ricarica, il collegamento di un monitor esterno tramite DisplayPort, connessioni Thunderbolt 3 e, infine, connessioni USB 4 e 3.1. Il laptop è inoltre dotato di un jack per cuffie da 3,5 mm.

La versione M2 aggiornata ha ancora solo due porte Thunderbolt/USB 4 da offrire, ma riporta in vita un vecchio preferito di Apple: MagSafe 3. Stranamente, il MacBook Pro da 13 pollici si attacca solo a due porte Thunderbolt/USB 4 e non lo fa supporta MagSafe 3.

M2 è migliore, ma questo è solo l’inizio

Panoramica delle funzionalità di Apple M2.

Basandosi solo sui numeri, sembra che il chip M2 sarà migliore dell’M1 di base. Non dovrebbe sorprendere. Sebbene entrambi i chip siano costruiti su un’architettura quasi identica e abbiano lo stesso numero di core, l’M2 introduce alcune modifiche. Stiamo ottenendo due core GPU in più, un numero di transistor più grande pur mantenendo le stesse dimensioni e varie modifiche che, secondo Apple, dovrebbero aumentare di quasi il 20% delle prestazioni.

Tuttavia, come abbiamo notato nella nostra copertura iniziale del chip, l’M2 che avremo nel 2022 è un miglioramento, ma non aspettatevi un enorme balzo in avanti. Segna certamente un aggiornamento all’M1, ma non avrà lo stesso effetto rivoluzionario dell’M1 originale. Ad esempio, questo non è un salto simile al confronto tra M1 e M1 Ultra: è solo un piccolo passo su una strada che andrà avanti per molti mesi a venire.

È troppo presto per dire dove esattamente Apple potrebbe portare l’M2. È possibile che il salto dall’M1 all’M2 rimanga leggermente meno che impressionante anche se le versioni migliorate del chip iniziano a diffondersi nel tempo, come l’M2 Pro o l’M2 Max. Il vero salto generazionale potrebbe non avvenire fino a quando non esce il (voce) M3.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.