Apple M1 Extreme: quattro dies, massima potenza per Mac Pro?

Da quando Apple ha iniziato il passaggio ai propri chip di silicio all’interno dei suoi Mac, ci siamo interrogati sul chip che arriverà sul prossimo Mac Pro. Questo sarà il test definitivo delle capacità di produzione di chip di Apple, poiché gli utenti professionali molto esigenti non saranno contenti se l’azienda fatica a soddisfare i loro requisiti.

Fortunatamente, tutte le voci attuali suggeriscono che Apple abbia un chip mostro in attesa dietro le quinte, che si dice contenga due chip M1 Ultra uniti all’anca. Abbiamo trovato tutte le ultime novità su questo chip (soprannominato M1 Extreme, tra gli altri nomi), quindi se vuoi sapere cosa accadrà dopo, sei nel posto giusto.

Prezzo e data di uscita

Il giornalista Mark Gurman è intervenuto con i suoi pensieri all’inizio di quest’anno, osservando: “Mi aspetto che Apple finisca la transizione al proprio silicio dai chip Intel già a giugno al WWDC 2022”. In seguito ha chiarito che il chip lo sarà rivelato al WWDC, ma non lanciato a quel punto. Tuttavia, la M1 Extreme è stata notevolmente assente dall’evento.

Un annuncio in questo momento avrebbe avuto senso. Il WWDC, altrimenti noto come Worldwide Developers Conference, è un evento incentrato sugli sviluppatori che Apple usa spesso per mostrare il suo prossimo hardware di livello professionale. Il Mac Pro e il suo chip di accompagnamento si sarebbero adattati perfettamente.

Allo stesso modo, l’analista del settore dei display Ross Young credeva che sarebbe arrivato un nuovo Mac Pro insieme a un nuovo display da 27 pollicientrambi nel giugno 2022. Dal momento che Apple ha spiegato al suo evento Peek Performance che il Mac Pro è l’unico Mac ancora a passare ad Apple Silicon, e ricorda che Apple ha solo tempo fino alla fine dell’anno per raggiungere la scadenza di due anni per il passaggio — questo Mac Pro porterà sicuramente il chip M1 Extreme.

Tuttavia, dal momento che non è apparso al WWDC, possiamo probabilmente aspettarci che il Mac Pro appaia entro la fine dell’anno se Apple vuole rispettare la scadenza autoimposta.

Sulla base di quanto riportato dalla mia risorsa, ecco alcune informazioni ufficiali sul nuovo Mac Pro 2022

Questo è il ponte che collega tra loro 2 M1 Ultra e si troverà nel nuovo Mac Pro 2022.

Nome del processore: “Redfern”
In arrivo con i nuovi Mac Pro questo settembre #Mela #AppleInterno pic.twitter.com/afj0dSmQvk

— Majin Bu (@MajinBuOfficial) 12 marzo 2022

Dal momento che l’M1 Extreme e il Mac Pro non sono stati annunciati al WWDC, quando uscirà? Lo ha affermato il leaker di Twitter Majin Bu che arriverà a settembre, e non ci aspetteremmo nulla prima. Con ogni probabilità, potrebbe arrivare anche più tardi. Apple ha annunciato l’M2 per il MacBook Pro da 13 pollici e il MacBook Air recentemente riprogettato, con entrambi i dispositivi che saranno disponibili il prossimo mese. Dal momento che il Mac Pro non è stato annunciato insieme a questi, non dovresti aspettarlo per almeno qualche altro mese.

Ora per la parte scoraggiante: il prezzo. In questo momento, il chip M1 Ultra ha un premio di $ 1.400 rispetto all’M1 Max nel Mac Studio, e questo è solo per l’M1 Ultra di base. Allo stesso modo, il primo vero aggiornamento della CPU che puoi effettuare nel Mac Pro 2019 costa $ 1.000. Il chip di fascia alta costa $ 7.000 in più rispetto all’Intel Xeon W di livello base.

Tenendo presente ciò, e considerando che potrebbero essere disponibili almeno due chip M1 Extreme (come nel caso dell’M1 Ultra), un prezzo di aggiornamento di $ 1.000 dall’uno all’altro non sarebbe inaspettato.

Il nome: M1, M2 o qualcos’altro?

Chip Apple M1.

Apple ha detto al suo Evento Peek Performance che stava aggiungendo “un ultimo chip” alla famiglia M1. Quello si è rivelato essere l’M1 Ultra. Questo significa quindi che il prossimo chip high-end di Mac Pro sarà nella famiglia M2? È certamente possibile, ma dipende da come prendiamo alla lettera la dichiarazione di Apple.

Adottiamo un approccio rigoroso e assumiamo che non ci saranno più chip M1 di alcun tipo. Lo YouTuber Vadim Yuryev del canale Max Tech crede che Apple potrebbe dare a questo chip un nome di famiglia completamente nuovo, come X1 o Z1. Questo si basa su una perdita di Utente Twitter Appleakationche non ha molti precedenti, quindi siamo scettici.

Tuttavia, Yuryev sottolinea che un nome separato consentirebbe ad Apple di inserire il chip in un programma di rilascio diverso rispetto al resto dei suoi prodotti. Dal momento che il Mac Pro non viene aggiornato così spesso come il MacBook Pro, questo nuovo nome potrebbe aiutare il suo chip a non sembrare così obsoleto con il passare degli anni.

Il chip nel nuovo Mac Pro non farà parte della famiglia M1 o M2

— Bob (@appleakation) 31 marzo 2022

Al contrario, Mark Gurman ritiene che il Mac Pro verrà fornito con due nuovi chip, uno dei quali ora sembra corrispondere alle specifiche dell’M1 Ultra. Se è corretto, perché Apple dovrebbe mescolare e abbinare i nomi delle famiglie di chip, ad esempio equipaggiando il Mac Pro con un M1 Ultra e, diciamo, un X1 Extreme? Sembra confuso e va contro ciò che Apple ha sempre fatto, ovvero mantenere i suoi dispositivi sulla stessa famiglia di chip ad ogni aggiornamento.

Gurman ha proposto un’altra possibilità. Apple potrebbe inserire un M1 Ultra nel Mac Pro, oltre a un’opzione M1 Ultra raddoppiata che manterrebbe il nome M1 Ultra e sarebbe semplicemente presentata come una versione più performante. In questo modo, otteniamo le prestazioni estreme di cui si è parlato così tanto e Apple mantiene la parola data che non ci saranno nuovi nomi di chip nella famiglia M1.

Tuttavia, come verremo in seguito, potrebbero esserci alcune limitazioni tecniche che lo impediscono. Questo ci dà un’ultima opzione: Apple aspetterà che M2 Ultra e M2 Ultra a doppio chip siano pronti, quindi li inserirà nel Mac Pro. Ciò potrebbe significare una lunga attesa, però.

Ma dal momento che l’M2 è stato annunciato al WWDC, la probabilità che l’M1 Extreme sia effettivamente nella famiglia M2 (o qualcos’altro) è molto più probabile.

Come funzionerà?

Colpi da morire della famiglia Apple M1.

L’M1 Ultra è una sorta di chip Frankenstein, che combina due die M1 Max in un sistema su chip. L’M1 Extreme, tuttavia, farebbe un ulteriore passo avanti combinando due M1 Ultra insieme, il che significa che sarebbe composto da quattro chip die.

Secondo lo sviluppatore Hector Martin, questo potrebbe essere impossibile da ottenere con la tecnologia di generazione M1 perché la sua architettura semplicemente non è progettata per chip a quattro die come il presunto chip Mac Pro. Per questo motivo, Martin ritiene che non sia possibile combinare quattro chip M1 Max in un sistema su chip. Invece, Apple potrebbe dover utilizzare la tecnologia di generazione M2 per questo chip.

Martin ha fatto quelle dichiarazioni nel marzo 2022, ma subito dopo ha avuto un parziale ripensamento. Reagendo a quanto riferito schemi trapelati mostrando quattro stampi M1 Max disposti insieme in una formazione quadrata, ha ammesso Martin potrebbe essere possibilema sarebbe uno “strano retrofit” da parte di Apple che non ha molto senso.

Quindi, sappiamo che è probabile che Apple cuce insieme più filiere. Quello che non sappiamo ancora è quale generazione di chip utilizzerà, né quanto sarà efficiente ed efficace la sua metodologia. È qualcosa di cui potremmo avere un’idea migliore nelle prossime settimane.

Prestazione

Julian Chokkattu/Trend digitali

La parte più eccitante di questo chip in arrivo sono le sue potenziali prestazioni. Mark Gurman ha fornito molti suggerimenti al riguardo e tutto ciò che ha detto punta verso un prodotto incredibilmente potente.

Una delle affermazioni più importanti di Gurman è che il chip comprenderà 40 core CPU (composti da 32 core ad alte prestazioni e otto core ad alta efficienza), più un 128 core grafici francamente ridicoli. Quella quantità di potenza potrebbe produrre prestazioni che non abbiamo mai visto prima in un computer Apple e, si spera, sarebbe all’altezza delle promesse che l’M1 Ultra non potrebbe mantenere.

Altrove, il leaker Majin Bu ha affermato che il chip offrirebbe fino a 1 TB di memoria. Se fosse vero, ciò potrebbe risolvere un chiaro problema con i chip Apple quando si tratta di Mac Pro.

Attualmente, puoi configurare il Mac Pro basato su Intel con un massimo di 1,5 TB di RAM. Tuttavia, il chip M1 Ultra del Mac Studio consente solo fino a 128 GB di memoria. Anche se l’M1 Extreme lo raddoppia come previsto, si tratta di un massimo di 256 GB, molto al di sotto dell’importo massimo dell’attuale Mac Pro.

Il chip M1 Ultra di Apple in evidenza al Peek Performance.

Tuttavia, secondo Majin Bu, l’M1 Extreme sarà in grado di accedere a un controller di memoria separato, che potrebbe aumentare la quantità di RAM a cui può accedere. Ciò potrebbe in qualche modo soddisfare le esigenze degli utenti esigenti.

Cos’altro potremmo vedere? Bene, il chip del Mac Pro potrebbe anche supportare i moduli MPX introdotti dal Mac Pro 2019, consentendo agli utenti di approfondire determinati casi d’uso con schede aggiuntive e unità di espansione specializzate.

Il pubblico di destinazione del Mac Pro è abituato a ottenere altre cose che i normali Mac non offrono: slot PCIe, 10 Gb Ethernet, porte SATA e altro ancora. L’M1 Extreme (o come si chiama) dovrà supportare tutto questo e altro se vuole essere accettato come un vero chip di livello professionale.

Finora, i chip Apple Silicon hanno supportato solo alcune di queste cose. Ad esempio, il chip M1 Extreme sarebbe il primo chip di Apple a funzionare con gli slot PCIe (se Apple li include nel prossimo Mac Pro, ovviamente). Ciò lo renderebbe un pioniere in più di un modo, insieme al suo enorme layout a quattro dadi e alle straordinarie prestazioni.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.