AMD afferma che le schede grafiche RX 7000 sono incredibilmente potenti

AMD ha rivelato diversi nuovi dettagli sulle sue imminenti schede grafiche RX 7000 durante il suo Financial Analyst Day di giovedì. La principale tra queste è che le schede grafiche RX 7000 offrono un miglioramento di oltre il 50% delle prestazioni per watt rispetto alla generazione precedente e che arriveranno più tardi nel 2022.

Il punteggio di prestazioni per watt superiore al 50% è lo stesso che AMD ha impostato per le sue schede grafiche RDNA 2, ma questa volta la stima potrebbe essere prudente. Voci recenti suggeriscono che le schede grafiche RX 7000 potrebbero essere fino al 130% più veloci rispetto alla generazione precedente in generale, pur rimanendo relativamente efficienti dal punto di vista energetico. Se è così, potremmo vedere le GPU di nuova generazione di AMD tra le migliori schede grafiche.

AMD

AMD non è entrata così tanto nei dettagli durante la sua presentazione finanziaria, quindi guarda con scetticismo le presunte prestazioni. Tuttavia, la società ha confermato diversi dettagli sulla gamma in arrivo. Le schede grafiche RX 7000 utilizzeranno un processo di produzione a 5 nm (si dice che le GPU di nuova generazione di Nvidia potrebbero utilizzare 4 nm) e utilizzeranno un design chiplet.

Questa è una delle prime voci che abbiamo sentito sull’architettura RDNA 3 presente sulle GPU RX 7000. Le schede grafiche potrebbero utilizzare un modulo multichip (MCM), il che significa che AMD può combinare più die sullo stesso chip. Abbiamo già visto MCM dai prossimi processori Ryzen 7000, che utilizzano un die di calcolo a 5 nm e un die I/O a 6 nm.

AMD ha anche confermato che sta lavorando sulle schede grafiche RDNA 4, che potrebbero essere lanciate verso la fine del 2023 o l’inizio del 2024 (la road map è vaga sull’esatta finestra di rilascio). L’azienda non ha condiviso i dettagli sul processo di produzione, dicendo invece “nodo avanzato” nella sua road map. La società ha confermato che i processori Zen 5 utilizzeranno nodi a 4 nm e 3 nm, tuttavia. Dato che ci aspettiamo che le schede grafiche RDNA 4 si allineino con Zen 5, ci aspettiamo 4 nm o 3 nm, ma AMD non ha ancora confermato questi dettagli.

È difficile dire quando verranno lanciate le schede grafiche RX 7000, ma le aspettiamo tra novembre e dicembre (è allora che le GPU RX 6000 sono state lanciate due anni fa). Voci recenti suggeriscono che anche le GPU RX 7000 entry-level possono superare le prestazioni dei modelli di punta della generazione precedente e che non saranno potenti.

AMD RX 6500 XT installato su un PC.
Jacob Roach / Tendenze digitali

Questa è una grande preoccupazione per la prossima generazione di GPU. Si dice che le schede della serie RTX 40 di Nvidia abbiano enormi requisiti di alimentazione, fino a 600 watt sul modello di punta. Non abbiamo ancora sentito nulla di ufficiale, ma se le voci sono vere, AMD potrebbe avere un vantaggio importante in termini di efficienza. Un leaker, almeno, afferma che AMD “decimerà” Nvidia in termini di efficienza energetica.

Si dice anche che la scheda grafica di punta RX 7000 sia la prima GPU con supporto PCIe 5.0, il che ha senso date le imminenti CPU Ryzen 7000 di AMD. La piattaforma Ryzen 7000 supporta PCIe 5.0, quindi avrebbe senso anche per le GPU di nuova generazione di AMD. Per ora non vediamo l’ora che arrivi l’autunno. Se le carte sono sulla buona strada per il lancio entro la fine dell’anno, ci aspettiamo di vederle in azione nella seconda metà del 2022.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.