Altre ottime notizie per i giocatori poiché EVGA disabilita la coda della GPU

A causa della carenza di GPU senza precedenti, gli ordini in coda sono diventati la nuova norma nell’ultimo anno circa per coloro che sperano di acquisire una scheda grafica.

Con i livelli delle scorte ora in fase di stabilizzazione, alcuni produttori stanno iniziando a terminare il loro sistema di code, in particolare per le schede Nvidia RTX serie 30.

Jacob Roach / Tendenze digitali

Come riportato da Tom’s Hardware, il programma GPU Queue di EVGA sembra destinato a essere interrotto nel prossimo futuro. Attualmente, l’azienda inizierà rimuovendo specifiche varianti dall’iniziativa, che inizierà con i suoi modelli FTW3.

Un’e-mail informava Tom’s Hardware che la GeForce RTX 3080 FTW3 Gaming edition può essere acquistata senza la necessità di attendere nel sistema di coda dal 23 giugno.

Sebbene sia un passo nella giusta direzione che sia stato confermato che qualsiasi modello di scheda grafica uscirà dal programma, cosa che è stata causa di frustrazione per milioni di giocatori, il sistema EVGA Queue “continuerà a essere attivo per i prodotti ad alta richiesta .”

Pertanto, a parte la GeForce RTX 3080, non è chiaro quali altre schede verranno rimosse dalla coda.

Tuttavia, Tom’s Hardware evidenzia come le schede di punta più potenti come la GeForce RTX 3090 Ti e la GeForce RTX 3090 potrebbero essere i prossimi modelli a lasciare l’iniziativa a causa degli abbondanti livelli di stock; ciò è dovuto ai loro costosi cartellini dei prezzi, il che significa che la domanda è naturalmente inferiore rispetto ad altri modelli più convenienti tra cui il 3060, 3070 e simili.

Altrove, VideoCardz rileva come le persone possano acquistare due schede grafiche anche andando avanti. A causa della carenza di GPU, i clienti sarebbero normalmente limitati a una singola GPU per ordine.

Scheda grafica Nvidia GeForce RTX 3050.
Jacob Roach / Tendenze digitali

L’industria delle GPU continua a mostrare segni di ripresa

Lo smantellamento odierno del sistema Queue di EVGA segue la campagna Restocked & Reloaded di Nvidia, che ha confermato che la disponibilità è più o meno tornata alla normalità su tutta la linea per le GPU RTX serie 30.

Nell’ultimo mese circa, la comunità di mining di criptovalute e gli scalper si sono dati da fare per sbarazzarsi del loro inventario finché potevano, con il recente crollo delle criptovalute che ha portato i prezzi dei prodotti ben al di sotto del prezzo al dettaglio suggerito dal produttore (MSRP).

Nelle regioni europee, ad esempio, i giorni in cui i prezzi raggiungevano il 300% al di sopra dell’MSRP di una GPU sono ormai finiti: le schede video AMD sono ora inferiori dell’8% al loro prezzo di vendita, mentre le schede Nvidia RTX serie 30 sono solo il 2% al di sopra del prezzo consigliato.

Nel frattempo, la comunità mineraria e gli internet cafè che hanno fatto una fortuna assoluta al culmine della bolla delle criptovalute, hanno dovuto cambiare marcia scaricando tutta la loro attrezzatura. Il crash delle criptovalute significa che non è più redditizio gestire lotti di GPU per estrarre varie monete come Bitcoin ed Ethereum.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.