4 modi per preparare il tuo Wi-Fi per gli ospiti in vacanza

Ogni anno, quasi tutti i membri della mia famiglia si recano nelle zone rurali dell’Oregon e si ammassano a casa di mia madre per le vacanze. È ridicolo. Improvvisamente, il numero degli occupanti della casa sale da due sole a ben più di una dozzina e ogni anno il Wi-Fi di mamma non riesce a gestire tutto il traffico di rete extra.

O almeno non poteva. Le cose sono diverse quest’anno. Mi sono stancato di avere a che fare con videochiamate glitch, caricamenti di pagine a velocità dial-up e film Netflix che si interrompevano per il buffering ogni 15 secondi, quindi ho apportato alcune piccole modifiche alla sua configurazione di rete. Grazie a queste piccole modifiche, sono orgoglioso di riferire che la connessione a banda larga rurale di mia madre, simile a una lumaca, ora può gestire comodamente una casa piena di utenti web, e anche la tua può farlo.

Ecco una carrellata delle quattro cose che ho fatto e di come puoi farle da solo per potenziare la tua connessione Internet a casa.

Rendi la tua password semplice da trovare e facile da ricordare

Questo suggerimento non è in realtà un adeguamento della rete, ma è probabilmente la cosa più semplice e utile che puoi fare per i tuoi ospiti. Il primo passo è cambiare la tua password in qualcosa che sia facile da leggere e ricordare per le persone normali, non una stringa di numeri e lettere casuali. In generale, un buon approccio è scegliere tre o quattro parole di media lunghezza e metterle insieme senza spazi o trattini, come WatermelonProximityGrenade o RabidMonkeyDeathmatch.

Il secondo passo è scrivere questa password e renderla semplice da trovare. Le persone inevitabilmente ti chiederanno comunque la password, ma se la scrivi e la metti in un posto ben visibile (su foglietti adesivi, lavagne o un appunto sul frigorifero, per esempio), allora i tuoi ospiti possono ricevere tutto il informazioni di cui hanno bisogno tramite self-service.

Se vuoi essere più stravagante, puoi anche codificare le tue credenziali di accesso Wi-Fi ai tag NFC e metterle sui tuoi sottobicchieri, che consente ai tuoi ospiti di accedere semplicemente toccando i loro telefoni nel posto giusto.

Ottimizza il posizionamento del router

Il router trasmette il Wi-Fi in tutta la casa sotto forma di onde radio, ma le onde radio non sempre viaggiano particolarmente bene attraverso pareti e pavimenti. Ad esempio, se il tuo router è nel seminterrato, ma il tuo soggiorno si trova al piano principale, molto probabilmente otterrai velocità Internet peggiori di quelle che potresti se il tuo router fosse posizionato in modo più ponderato e strategico.

Ciò che costituisce il posizionamento “corretto” del router varia a seconda di come è configurato il tuo spazio abitativo, ma la regola pratica è scegliere un punto vicino ai tuoi dispositivi più importanti connessi a Internet, il più in alto possibile da terra e privo di ostruzioni dense (come pareti di cemento o metallo).

Ad esempio, mia madre faceva montare il suo router nell’armadio appendiabiti per tenerlo nascosto alla vista, ma l’armadio era relativamente lontano e il segnale doveva passare attraverso più pareti prima di raggiungere la zona giorno, che era meno che ideale. Spostarlo nel soggiorno (dove tutti guardano film e usano il telefono) ha fatto la differenza.

Ottieni il massimo dal tuo router dual-band

Se non hai un router dual-band, sentiti libero di saltare questa sezione, ma se ne hai uno (che è molto probabile se ne hai acquistato uno negli ultimi 5-7 anni), vale sicuramente la pena prendersi un momento per esaminare in modo critico come hai impostato la tua rete.

Fondamentalmente, un router dual-band emette due diversi segnali wireless, uno sulla banda di frequenza a 2,4 GHz e un altro sulla banda a 5 GHz. Per evitare la congestione della rete, è utile decidere strategicamente quali dispositivi (e quali persone) sono collegati a quale frequenza. La cosa fondamentale da tenere a mente è quella una connessione a 2,4 GHz viaggia più lontano a velocità inferiori, mentre la frequenza a 5 GHz fornisce velocità più elevate a una gamma più breve.

Tenendo presente questo, è spesso una buona idea posizionare qualsiasi dispositivo per la casa intelligente (campanelli video, altoparlanti intelligenti, termostati collegati, ecc.) sulla banda a 2,4 GHz, poiché generalmente non traggono molto vantaggio dall’essere sulla banda a 5 GHz più veloce . Mantenerli su 2,4 GHz garantisce che i tuoi dispositivi con requisiti di velocità più elevati (TV, smartphone ospiti, laptop, ecc.) non siano in competizione per la larghezza di banda. Inoltre, poiché i 2,4 GHz viaggiano meglio attraverso gli ostacoli, spesso è comunque una scelta migliore per i dispositivi IoT, poiché sono spesso diffusi in tutta la casa.

Imposta le priorità della larghezza di banda

Per evitare ulteriormente la possibilità di congestione della rete, consiglio vivamente di impostare le priorità della larghezza di banda all’interno delle reti. Ciò richiederà di approfondire le impostazioni del router e apportare alcune modifiche, ma ne vale la pena. Impostando le priorità, puoi decidere quanta larghezza di banda è allocata a ciascun dispositivo quando non c’è abbastanza larghezza di banda per ospitare ogni dispositivo.

Diciamo che la maggior parte della famiglia è seduta in soggiorno, a guardare in streaming il nuovo film di Matrix dopo cena, ma poi i bambini si infiammano un po’. Fortnite nel seminterrato, e lo zio Chester inizia a guardare strani video di recensioni di salsa barbecue su YouTube. Se la TV del tuo soggiorno non ha la priorità sugli altri dispositivi della casa e il tuo servizio Internet non è abbastanza robusto per gestire tutte queste cose contemporaneamente, il tuo film potrebbe iniziare a bloccarsi o interrompersi a intermittenza e nessuno vuole un problema tecnico in Matrix.

Queste situazioni possono essere spesso evitate impostando le priorità della larghezza di banda e indicando al router quali dispositivi sono più importanti. Le impostazioni specifiche che dovrai modificare variano a seconda del modello del tuo router, ma in generale, ciò che stai cercando sono le impostazioni della qualità del servizio. Ecco come accedere a quelli sulla maggior parte dei router Netgear, TP-link e Linksys.

Raccomandazioni degli editori






Leave a Reply

Your email address will not be published.